Bertolt Brecht  : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”


Non mi piace
pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..


“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in  superficie “


Pino Ciampolillo

sabato, dicembre 16, 2006

Isola Pulita Isola delle Femmine LIBERA DA OGNI TIPO DI INQUINAMENTO




Dal forum http://isolapulita.forumfree.net/ ci perviene l'articolo di Stefano, visto l'interesse pubblico della materia trattata abbiamo chiesto l'autorizzazione a pubblicarlo integralmente sul sito del Comitato Cittadino Isola Pulita. Lo ringraziamo per il Suo contributo.
ANCHE a ISOLA delle FEMMINE inquinamento
elettromagnetico delle antenne.


Il giorno 20 di questo mese il Consiglio Comunale esaminerà la richiesta dell’ente ENAV per la posa in opera nell’ex caserma NATO di un antenna radar meteo.
-Dopo l’inquinamento di questa estate (dicono dell’ALGA TOSSICA);
-dopo l’inquinamento acustico della Italcementi;
-dopo il ritrovamento di alcune discariche a cielo aperto nel nostro paese, per non parlare delle tante aree (sino ad oggi ne ho contate 17) abbandonate e che fungono anch’esse da discariche pubbliche;
-inoltre cosa dire dell’immondizia che inonda ogni angolo del nostro paese.

Mi chiedo cosa ha visionato analizzato e denunciato la COMMISSIONE AMBIENTE GUIDATA DAL NOSTRO CONSIGLIERE Marcello Cutino?


L’inquinamento da onde elettromagnetiche a Isola delle Femmine sta diventando di portata sempre maggiore, infatti le antenne sui tetti del nostro paese sono aumentate e continuano ad aumentare; di conseguenza sono aumentati i pericoli per la salute dei cittadini, tanto da essere ormai una aggressione quasi selvaggia.In Paese siamo ormai assediati da antenne di radiofonia mobile, i vari gestori hanno installato ormai NOVE antenne ed in itinere da installare vi è il progetto di un’antenna per la rilevazione dello scirocco da posizionare alla ex caserma NATO.
La corsa alle installazioni di antenne continua e sembra non voler rallentare.
Oggi il problema si pone per una antenna che dovrà essere posta sul sito della ex caserma NATO.

Come sempre non appena trapela qualche notizia, ai cittadini preoccupati delle conseguenze di IMPATTO Ambientale e di INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO, NULLA VIENE ACCENNATO E ANZI SI TENTA O DI NEGARE E QUANDO NON SI RIESCE SI MINIMIZZA LE CONSEGUENZE SULLA SALUTE UMANA .


Sulla Scorta di quanto avvenuto a Partinico pensiamo sia importante riunirsi in comitato con l’intento di intraprendere una battaglia di legalità e di salute come stanno dimostrando i CITTADINI di Partinico supportati dalla campagna informativa portata avanti sul sito http://www.libera-mente.it/ .


Penso sia giunto il momento che la parte attiva dei Cittadini Isolani debba chiedere alle autorità preposte al presidio del Territorio ed alla salute umana:
-Costante e precisa informazione alla cittadinanza in materia di installazione, (non vorremmo sentirci dire è troppo tardi, non è più possibile tornare indietro);
-sistemi di monitoraggio sulla distribuzione dei campi elettrici in paese per verificare se vi sono dei punti in cui si superano i limiti stabiliti per legge;
-elaborazione di un programma territoriale periodico delle Installazioni;-integrazione alle norme tecniche di attuazione del Piano regolatore Generale per la realizzazione degli impianti di telefonia cellulare.


Stefano da Telekabul

http://isolapulita.forumfree.net/

Nessun commento: