Bertolt Brecht  : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”


Non mi piace
pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..


“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in  superficie “


Pino Ciampolillo

martedì, settembre 18, 2007

LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DI ISOLA DELLE FEMMINE



A tutto il corpo della Polizia Municipale la nostra solidarietà la nostra stima e il rispetto per l'attività che svolgono a tutela della nostra comunità. Non sempre roconosciute e valorizzate da chi di competenza.
Al Signor Croce Antonino Comandante della Polizia Municipale di Isola delle Femmine, la nostra personale solidarietà stima e apprezzamento per il suo operato.


Management School: "così come ti ho creato ti posso distruggere"
"ti spiezzo in due" prima ti nomino un CONSULENTE e poi Ti DIMISSIONO

........si reputa assolutamente necessario che il corpo di polizia municipale venga commissariato...........

Riceviamo e con rincrescimento pubblichiamo.
Rincrescimento in quanto il contenuto è lo specchio di una situazione.......meritevole di una attenta responsabile e necessaria presa di posizione.
Mi rendo conto di infrangere il nostro credo "i panni sporchi si lavano in famiglia".
La necessità di riflettere, di analizzare di non lasciarsi trascinare da una sia pur giustificata spontanea reazione ci ha indotto alla pubblicazione, di questo indecoroso stato di fatto, che fotografa una parte importante della nostra realtà di Isola delle Femmine che certamente i Cittadini Isolani non meritano.


http://www.isolapulita.it

La discussione consiliare sui fatti accaduti in data 22 Agosto ad alcuni componenti del corpo di polizia municipale impone una seria e ponderata riflessione sulla situazione in cui versa in atto il corpo.
Va, innanzitutto, evidenziato che i problemi che in atto si manifestano, lungi dall'essere contingenti, si perpetuano da molti moltissimi anni e, in passato, hanno sempre comportato una propensione degli addetti a transitare in altri ruoli. L'organico in atto esistente, paradossalmente, è invece frutto di scelte precise da parte di molti degli attuali addetti, atteggiamento che ha fatto illudere su una dicersa motivazioni da parte di coloro che hanno richisto di essere inquadrati all'interno del corpo.
Detta situazione psicologica, di appartenenza ad un gruppo su cui gravano compiti di notevole ampiezza e complessità da svolgersi in situazioni anche difficili sia per i turni che per la rappresentanza rivestita nei confronti della collettività, avrebbe dovuto servire a dare compattezza al corpo con reciproca solidarietà. Ciò non si è assolutamente verificato, anzi.
In atto la situiazione tra il comando e gli agenti, tra gli styessi agenti e tra il comando e l'Amministrazione risulta di assoluto contrasto, come dimostrano gli innumerevoli provvedimenti avviati e, spesso, non portati a compimento in funzione di una pacificazione generale, o archiviati per vizi procedurali.
Numerosi rilievi, peraltro, risultano avanzati da cittadini, Amministratori e soprattutto dal locale comando della locale stazione dei carabinieri.
Anche il raporto con l'utenza, infine, risulta poco sereno.
Al comando, nel suo complesso ma soprattutto agli agenti, infatti, non è assolutamente riconosciuto quel rispetto che, in via di assoluta generalità ed istintivamente, è riconosciuto alle altre forze di polizia operanti nel territorio, Carbinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza.
Ciò è sicuramente imputabile ad aspetti propri dei corpi di Polizia Municipale, quantomeno in tutto il territorio regionale, ma in sede locale è ampliato a dismisura dai comportamenti tenuti in servizio da numerosi appartenenti al corpo, comportamenti che non risultano assolutamente in linea con l'attività, innanzitutto, educatrice che gli agenti dovrebbero tenere.
A ciò aggiungasi che sul campo non viene affettuata alcuna attività di controllo ed indirizzo da parte del comando, stante che, tranne il Vice comandante che effettua i normali turni di servizio, il comandante, logico punto di riferimento, quasi mai è presente sul territorio.
A peggiorare la situazione i comportamenti e le direttive del comandante vengono quasi costantemente contestate dal personale a vario titolo.
La situazione di perenne contestanzione ha di fatto ad oggi paralizzato il corpo, per cui si rende necessaria una svolta radicale che potrebbe essere attuata mediante l'immediata stipula di una convenzione con i Comuni facenti parte dell'Unione dei Comuni delle Torri tra Mare e Monti per la gestione dei servizi di polizia municipale.
Detta convenzione, che tra l'altro imporrebbe ai singoli componenti i corpi di polizia municipale di operare in tutti i comuni dell'Unione e specialmente fuori dal territorio di appartenenza ogiginaria, potrebbe comportare un miglioramento nel servizio ed un maggiore rispetto da parte delle rispettive cittadinanze.
In alternativa, o nelle more della stipula di detta convenzione, si reputa assolutamente necessario che il corpo di polizia municipale venga commissariato, provvedendo alla nomina di un coordinatore esterno, tratto possibilmente dagli orrganici dei carabinieri o della polizia di Stato in quiescenza.
Il direttore Generale

17.settembre 2007 prot 10388

PER LA RINASCITA DI ISOLA DELLE DELLE FEMMINE

http://www.isolapulita.it

73 commenti:

Anonimo ha detto...

Interrogazione a risposta scritta 4-03570
presentata da ANGELA NAPOLI venerdì 19 luglio 2002 nella seduta n.180

ANGELA NAPOLI. - Al Ministro dell’interno, al Ministro della giustizia. - Per sapere - premesso che:

fin dal 1999 parlamentari di Alleanza Nazionale hanno presentato atti ispettivi per richiedere interventi adeguati al ripristino della legalità, contro le infiltrazioni mafiose, presso amministrazione comunale di Isola delle Femmine;

nonostante fin dal giugno del 2000, dopo particolari indagini, siano stati comprovati rapporti di parentela e di amicizia tra amministratori del comune in questione ed esponenti della criminalità organizzata del luogo, il prefetto di Palermo non ha inteso disporre l’accesso previsto dal decreto ministeriale del 23 dicembre 1992;

con lettera datata 13 settembre 2001 l’Associazione «Nuova Torre», rappresentata nel consiglio comunale di Isola delle Femmine, ha ribadito, al Ministro dell’interno pro-tempore le denunzie contenute nelle interrogazioni parlamentari presentate da altri deputati di Alleanza Nazionale, dando notizia di appoggi malavitosi profusi nei confronti dell’attuale sindaco durante le ultime elezioni amministrative del 24 giugno 2001;

va ricordato che nella giunta comunale di quel comune c’è stato, con delega ai lavori pubblici, il cognato di un noto personaggio arrestato con l’imputazione di associazione mafiosa nel contesto di una indagine volta a ricostruire la nuova mappa delle cosche palermitane;

sembrerebbe che parenti dell’assessore in questione, poi dimessosi, e del presunto boss Pietro Bruno, individuato dagli inquirenti come capo zona di fiducia del boss superlatitante Bernardo Provenzano, dirigano presso il comune di Isola delle Femmine gli uffici anagrafe, elettorale, leva e segreteria, il che agevolerebbe l’assessore dimissionario ed il presunto boss mafioso ad acquisire ruoli preponderanti nella trattazione d’affari politiche edilizie;

con lettera datata 8 gennaio 2002, il gruppo consiliare «Nuova Torre» di Isola delle Femmine ha segnalato al prefetto di Palermo l’omissione posta in essere dal sindaco del comune in ordine al rilascio dell’illegittima autorizzazione edilizia ex articolo 13, legge n. 47 del 1985, protocollo n. 827/Cc del 20 maggio 1999 (all’ex vice sindaco, oggi presidente del consiglio comunale) in assenza di N.O. della Soprintendenza ai beni culturali ed ambientali di Palermo ed il cui carteggio è già in possesso della Prefettura;

sempre il gruppo consiliare «Nuova Torre» con lettera datata 6 giugno 2002 ha ancora trasmesso, al prefetto di Palermo, il prospetto di n. 10 concessioni edilizie rilasciate, in costante violazione delle norme vigenti in materia, in favore di assessori, componenti o parenti dell’attuale maggioranza consiliare;

al prospetto citato è possibile evincere il rilascio della concessione edilizia n. 21 del 2001 del 14 maggio 2001 ai signori Puccio Rosaria Maria, Domenica e Salvatore, con istanza presentata, dal dichiarato procuratore Pomiero Giuseppe, e dalla concessione edilizia n. 13 del 2000 del 7 giugno 2000 alla signora Cataldo Rosaria, ma i relativi provvedimenti della Soprintendenza ai beni culturali ed ambientali e del Genio Civile sono intestati a Pomiero Giuseppe;

i nomi di Pomiero Giuseppe, così come quello del citato boss Pietro Bruno, risultano tra i soggetti economici ai quali è stata effettuata la confisca di beni illeciti, il cui elenco generale è stato allegato alla relazione della Commissione Parlamentare sul fenomeno della Mafia nella IX legislatura presentata alla Presidenza delle Camere il 16 aprile 1985 -:

se, verificate le gravi notizie esposte dall’interrogante, non ritengano necessario ed urgente avviare le procedure per lo scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine. (4-03570)

Anonimo ha detto...

Se quelllo che a riferito il Direttore Gneerale del Comune di Isola delle Femmine sui VIgili Urbani è vero bisigna rifare un nuovo corpo dei vigli urbani senza raccomandati e parenti di amministratori perchè hanno perso autorevolezza ma se non è vero il direttore generale che si assume le responabilità di quello che scrive sia cacciato lui immediatamente
Ma gli amministratori sono incapaci di fare questo e pensano solo allo stipendio ogni mese e i vigili urbani sono sputati da tutti come l'armata brancaleone.

Anonimo ha detto...

Prima di fare il Comamnadete dei vigili non è stato capace di fare il vigile.

Anonimo ha detto...

ISOLA A TOCCATO IL FONDO
QUESTI DI ISOLA X TUTTI
SONO GLI EREDI DI BOLOGNA

Anonimo ha detto...

E' vergognoso assistere in questo Comune ai litigi e dissapori tra chi vuole comandare e chi comanda. Forse i compromessi elettorali hanno montato la testa a qualcuno; Sarebbe ora che il direttore generale faccia le valigie perchè sembra avere le idee confuse;
Effettivamente dovrebbe dimettersi l'intera amministrazione comunale che ogni giorno non fà altro che dimostrare l'attaccamento alla poltrona e allo stipendio.

Anonimo ha detto...

IL MALE DEI VIGILI URBANI STA NEL VICE COMANDANTE SE NON LO AVETE CAPITO

Anonimo ha detto...

...é vero!!il male dei vigili urbani sta proprio nel vice -comandante......che ancora non si decide a fare "male" a qualcuno!!!!!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

I VIGILI URBANI SONO TUTTI DEI "QUAQUARAQUA'".ALTRO CHE UOMINI!NON RISPETTANO LE NORME E TANTOMENO LA GERARCHIA!NON SONO CAPACI DI FARE QUESTO MESTIERE PERCHE' IGNORANTI ALL'ORIGINE.SPECIALMENTE QUELLO CHE SI SENTE LA "MENTE" DEL COMANDO.CHE VADA A FARE IL VIGILE AL SUO PAESE:TORRETTA, AL POSTO DI STARE A ROVINARE LA REPUTAZIONE DELLA GENTE E FARSI "PESTARE" PER IL SUO CARATTERE ARROGANTE!

Anonimo ha detto...

Convocato il Consiglio Comunale per la solidarietà ai Vigili Urbani!Era meglio il tribunale dell'inquisizione!VERGOGNA!

Anonimo ha detto...

I Vigili Urbani sono lo specchio dell'Amministrazione Comunale!DISASTRATI più di loro!

Anonimo ha detto...

..ed i Carabinieri di Isola delle Femmine, li dimentichiamo?Noooo!Invidiosi dei 20 sequestri di scooter da parte dei vigili, anche loro vorrebbere fare qualcosa.Ma dove si mettono?Nella statale, naturalmente!E il coraggio di mettersi in piazza?"Spetta ai vigili" rispondono dall'alto.bella collaborazione! A Senso Unico!

Anonimo ha detto...

I vigili urbani sono il biglietto di come si presenta fuori del municipio l'amministrazione
portobello

Anonimo ha detto...

Al caro amico anonimo/a che menziona l'operato dei carabinieri,rispondo dicendo che:
prima di fare delle affermzioni dovresti conoscere quali sono le competenze che spettano ai vigili urbani,e quelle che spettano ai carabinieri.
In seguito ti esorto ad avere un maggiore rispetto per le istituzioni, ricordandoti che quando chiami il 112 non sei tu che scendi da casa per fare l'intervento al cittadino, ma sei uno o una che magari guarda dalla finestra e si fa i cavoli suoi, guardandosi magari un bello spettacolo da cinema.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Sappiamo che in Consiglio Comunale è stato votato all'unanimità il Codice Etico dell'amministratore. Meglio conosciuto come CODICE-ANTIMAFIA. Non Pensante che ci sia tanto da ridere su questa Vostra non coerenza? Forse non tutti sanno che alcuni nostri amministratori hanno avuto o forse hanno ancora rapporti di parentela con alcuni nomi eccellenti di famiglie mafiose. Non è ora che volontariamente si mettano da parte questi nostri signori amministratori capo gruppo consiliare responsabile di settore e cercano così di essere coerenti con quello che hanno votato? Questo può servire da esempio anche con qualche CONSULENTE-DIPENDENTE responsabile di settore del nostro comune.

Anonimo ha detto...

Vorrei sapere se corrisponde al vero che il vicepresidente del consiglio del comune di Isola delle Femmine è stato rinviato a giudizio per aggressione al vigile urbano in servizio alla seduta del consiglio comunale?
Se corrisponde al vero come dice GRILLO non deve essere dimesso?
Grazie della risposta.
Un onesto cittadino

Anonimo ha detto...

Tenente Maria Laura Bruno.


Esprimo la mia personale solidarietà al Comandante della Polizia Municipale di Isola delle Femmine, Cap. Antonio Croce, per quanto comunicato dal Direttore Generale durante l'ultimo Consiglio Comunale,in quanto, se questa era la sua intenzione, sicuramente non era nè il momento nè il luogo adatto.In parte è vero quanto comunicato ma tutta la situazione di disagio non è imputabile al Comandante della P.M. che in questi anni, nonostante tutto, è riuscito a svolgere la sua attività con impegno e professionalità e a tutelare sia il personale di questo Comando che la collettività.Rinnovo, quindi, nei suoi confronti, la mia solidarietà, stima e fiducia.

Il Vice-Comandante -

Tenente Maria Laura Bruno.

amico del vice-presidente ha detto...

Caro onesto cittadino, devi sapere che GRILLO ,il quale ammiro tantissimo, prima di sparare cazzate, si DOCUMENTA. Comunque,e lo sanno già tutti, il Vice-presidente del Consiglio, Capitano Lucido Salvatore, stimato, amato e rispettato cittadino di Isola delle Femmine,non ha aggredito un vigile urbano durante il consiglio comunale.Interrogati dalla Procura della Repubblica di Palermo, almeno 20 delle persone, presenti al Consiglio Comunale,compreso Stefano Bologna,hanno dichiarato che il Vice-presidente del Consiglio, ha chiamato, FUORI dall'Aula Consiliare, l'Ag. Ferrante Graziano, rimproverandolo, a voce troppo alta.Quindi non c'è stata nessun tipo di aggressione, nè fisica nè verbale e l'Agente Ferrante, nella sua relazione di servizio pubblicata sul giornalino di Isola delle Femmine, non solo ha dichiarato il falso, ma ha reso pubblico un atto d'ufficio del Comando di P.M.!!,violando quindi il cosidetto segreto d'ufficio, che come tutti sappiamo, SCONOSCE in maniera evidente e per il quale ha subìto un procedimento disciplinare finito con un compromesso politico. SODDISFO,inoltre, ulteriormente la tua curiosità, aggiungendo che l'unico testimone che era fuori dall'aula consiliare e che quindi ha visto e sentito tutto è proprio il fratello dell'Agente Ferrante, che il Vice-presidente, per rispetto, non ha nemmeno menzionato!

un amico del vice-presidente ha detto...

Caro "onesto cittadino" SODDISFO ulteriormente la tua curiosità e ti aggiungo il perchè del rimprovero, in PRIVATO, del Vice-presidente del Consiglio all'Agente Ferrante, che purtroppo così è inquadrato e che non gode di certo del prestigio del Capitano Lucido Salvatore!Il perchè,purtroppo è chiaro e lampante, in quanto, da sempre e in pubblica piazza,(questo denota la scarsa professionalità e la bassezza morale dell'Agente Ferrante e qui mi fermo)il "Signor"(come lui stesso si definisce ma non gli altri)Ferrante Graziano ha sempre, comunque e dovunque, parlato "male" e sempre a sproposito, della moglie del Vice-presidente del Consiglio, Signora Bruno Maria Laura, nonchè suo diretto superiore nella qualità di Vice-Comandante della Polizia Municipale, che lui stesso, "sparapanzandosi" per l'intero paese ha sempre definito "AMICA SUA"!!!!Ma "amica".. di che?Purtroppo lui l'amicizia non sa proprio dove sta di casa!!e nessuno si potrà vantare mai di essere amico o amica sua. Lo conosciamo tutti chi è Graziano Ferrante:una persona POCO affidabile, POCO attendibile ....ecc. e qui mi fermo.No, continuo... e fosse pure l'ora che se ne andasse in pensione a curarsi l'arterioclerosi perchè quando apre la bocca non sa quello che dice e il danno che può fare agli altri e sopratutto a se stesso.Signor caro onesto cittadino spero di averti soddisfatto e comunque per ogni chiarimento puoi contattare i SIGNORI LUCIDO, sempre disponibili con tutti, al di là del credo politico e condizioni sociali.SONO VERAMENTE delle persone a posto.UNA COPPIA da invidiare!Purtroppo questo è il male del mondo:l'invidia è una brutta malattia difficile da debellare.A risentirci.

Anonimo ha detto...

Barvi e Complimenti per il Vostro Blog, anche se non condivido del tutto quello che scrivete, ma siete da ammirare per il coraggio che dimostrate nel denunciare le relazioni di parentele di alcuni nostri amministratori e qualche dipendente-consulente del comune, con nomi famosi di famiglie di mafiosi e i perticoli che questo dimostra per il buon funzionamento della pubblica amministrazione.
A proposito della denuncia del Segretario e del Sindaco di Voler Commissariare il corpo dei Vigili urbani (bisogna fargliela pagare a una delle tre Marie), ci sembra strano che il nostro ex sindaco non abbia fatto nulla in diefsa del comamndante dei vigili urbani da lui a suo tempo sponsorizzato per la carica. Forse vi era il timore che parlandone veniva fuori il Nome di Zuccarello o la SICAR come discarica di immondizia?
Si stiamp parlando dell'ex sindaco, quello dei trentasei alloggi popolari tra cui vi era il progettista Arch Licata e il Geologo Cutino e.....

Anonimo ha detto...

Sigg.ri Isolani avete capito in quale stato hanno ridotto il Comune di Isola : Un Curtigghiu
Gente squalificata, arrogante, solo assetata di potere e di soldi e di Isola e degli Isolani se ne fottono sia il Sindaco Portobello l'ex sindaco Bologna il Comandate dei VV.UU. il Vice i Vigili Urbani e quelli dell'Ufficio Tecnico.
Speriamo che quanto prima tutte le porcherie vengono fuori e si scopre chi eraqno i ragazzi di Isola x tutti.....insieme per prendere il giro i cittadini in buona fede.

un amico ha detto...

Cari ANONIMI, gente senza le cosidette "BALLS", purtroppo ci sono pure gli amici dei Vigili e dell'Amministrazione Comunale!Non bisogna fare di tutta un'erba un fascio!Mi dispiace contraddirvi ma gli Ufficiali della P.M. la professionalità e quant'altro ne hanno da vendere.E lo dimostrano ogni giorno e alcuni amministratori si impegnano sul serio e si mettono anche in discussione.DICIAMOLO!!!Il "curtigghio" fa crescere e fa passare il tempo a scrivere cazzate in botta e risposta.Il coraggio di criticare l'avete?Si, e dovete avere il coraggio di firmare.Fino ad ora l'unica firma è quella del Vice Comandante di P.M. (se è vera)

Anonimo ha detto...

Signor nessuno che ti firmi by amico sei tu che non ti firma con nome e cognome non ai le .... tu e chi ti sta dietro scemo non hai capito che gli isolani hanno i....rotti di questi lupi fatti ad agnellini o agnelloni

A friend ha detto...

Caro ANONIMO, intanto vai a farti un corso speedy di Italiano.Fai errori madornali!!E poi...Dietro me non ci sta nessuno.FORSE dietro te.....stai attento!FARE le comparse fa male.Ma ti dispiace tanto se faccio qualche complimento ai Vigili, ai carabinieri o all'Amministrazione?La malvagità ti rode la vita!Poveretto.Fai solo pena!Quella battuta sui carabinieri era uno scherzo ma chi ha risposto non ha capito il gioco.Comunque ho massimo rispetto delle forze dell'ordine ed esorto tutti ad averlo.Non posso firmarmi perchè scendo alle tue bassezze(ogni tanto) e comunque scrivo solo per dati di fatto non parole. Ma se hai un pò di intelligenza puoi capire chi sono, come io ho capito chi sei tu e gli altri anonimi!Non è difficile!Usa il calcolo della probabilità.Già...non sai scrivere in italiano figurati se capisci la matematica!By a friend.Ciao

Anonimo ha detto...

Adesso il direttore generale il segretario comunale il sindaco saranno contenti dell'immagine che hanno dato a noi cittadini di isola delle femmine del glorioso corpo dei vigili urbeni di isola delle femmine.
grazie segretario
grazie sindaco
grazie direttore generale

Anonimo ha detto...

Lancio una una idea forse lo scontro politico tra portobello e bologna è stato spostato sui vigili urbani che sono divisi tra bolognani e portobelliani?

Anonimo ha detto...

Sarebbe interessante conoscere chi autorizzo la ditta Zuccarello ad usare l'area della Sicar come discarica a cielo aperto di immondizia senza preoccuparsi della salute pubblica. Forse la risposta può essere data dall'ex Sindaco Bologna o dall'attuale sindaco Portobello o dall'ex assessore all'ambiente Portobello oppure dal sempre segretario generale ed attuale direttore generale Signore Scafidi?

Anonimo ha detto...

Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-Petcoke-.....

Anonimo ha detto...

Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...Portobello...

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

DOPO LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO PORTOBELLO CHE SCONFESSA QUANTO DETTO DAL DIRETTORE GENERALE SULLA SUA RICHIESTA DI COMMISSARIARE I VIGILI URBANI, I CITTADINI DI ISOLA DELLE FEMMINE SI ASPETTANO IL LICENZIAMENTO DEL SEGRETARIO E DIRETTORE GENRALE DEL COMUNE, PER NON RIPETERE LA STORIA DELL'ALTRO CONUSLENTE MINAGRA CHE ANCHE SE SCONFESSATO RESTA COMUNQUE AL SUO POSTO AD INCASSARE PARCELLE ALLA FACCIA DEI CITTADINI DI ISOLA

una persona giusta ha detto...

Certo che la direzione di quella specie di giornalino è proprio senza dignità.DIGNITA' fa rima con VERITA' e siccome gran parte di quello che è scritto non è vero la dignità della redazione è da cestinare compreso l'autore delle vignette.Un emerito sconosciuto e ignorante, capace solo di disegnare quanto riferito e di molestare la gente a titolo gratuito.RC, ti devi solo VERGOGNARE.A qualcuno risulta che la vigilessa ha il proprio parrucchiere, da moltissimo tempo, a Carini e forse si scioglie i nodi quanto va in Pretura nell'attesa del giudice.Libera di farlo.Invece risulta che qualche collega, in presenza di un parente di chi collabora con il giornalino, stimata persona e rispettata da me in particolare, in presenza di incidente con feriti gravi, si è RIFIUTATO di intervenire presentandosi dopo cira due ore dietro minaccia di sanzione disciplinare.Ancora risulta che la vigilessa è sempre intervenuta, come da dovere e non,e rilevato gli incidente da SOLA e nel minor tempo possibile.Inoltre può anche darsi che in passato,all'epoca del Comandante Giucastro, sciogliendo i suoi nodi in qualche parrucchiera di Isola, ci sia andata anche in divisa, e sicuramente era in permesso e penso che qualcuno, a CIO' PREPOSTO, possa testimoniarlo. Quindi arrivava e passava il turno in quanto aveva uno o due ore di permesso.Quindi care persone senza dignità guardatevi le vostre spalle che su di voi PENDENZE ve ne sono a bizzeffe.E ottimizzate il Vs tempo libero al posto di molestare e infangare, anche tramite questo Blog, le persone LIBERE e tutte le istituzioni.Ma che sto a dirvi tanto chi nasce cattivo more cattivo!E' solo da compatire!

Anonimo ha detto...

Come mai portobello bologna rubino non parlano di quello che c'è da fare per gli Isolani Nulla perchè abbiamo tutto e niente

Anonimo ha detto...

Signor Capitano, Signor Vice Presidente, quella specie di giornalino come lei lo definisce, è fonte di informazione per il cittadino ONESTO che attraverso questo strumento viene informato dell'operato dell'amministrazione Portobello, che cosi male sta operando. Diffondendo solo la verità. Lo dimostra che di querele in tre anni, ne avete prodotto solamente una (con scarso stile, querelando solo la SIGNORA LAURA RITA MISERENDINO, non avendo il coraggio di denunciare tutta la redazione, ma d'altronde ripeto è nel vostro stile e parlate proprio voi di Dignità). I cittadini di Isola delle Femmine hanno occhi per vedere il Vice Presidente nonchè marito del Vice Comandante scorazzare senza casco per le vie della nostra cittadina non curandosi di senzi unici e divieti di transito o di accesso. I cittadini di Isola delle Femmine hanno orecchie per sentire affermare con tanto vanto dallo stesso Signor Capitano o Vice Presidente io mi candido solo per lo stipendio.
Ti lamenti che il cittadino non si firma, non per il coraggio che viene a mancare, ma perchè è nello stile di Isola per Tutti utilizzare il potere di essere amministratori o parenti per perseguitare il singolo, in questo caso multando come promesso dal Vice Comandante in pubblica piazza per il vignettista de il Notiziario. Vergognatevi, avete tutti la faccia tosta ed il coraggio di ricandidarvi alle prossime elezioni. Oggi gli Isolani sanno distinguere la lappana dalla triglia Signor Capitano.

Anonimo ha detto...

A Isola manca una compagine politica seria e responsabile
l'esempio viene dalle stupidaggini contenuti nei messaggi inviati a questo blog.
Nessuno parla dei giovani di turismo di pesca di prg:nessuno parla del futuro di isola,perche a questi politicanti non gliene frega nulla, il loro interesse lo stipendio ogni mse assicurato e pagato dagli Isolani!
Meditate gente, il 2009 è alle porte e questi si ricandideranno di nuovo

un amico del vice presidente ha detto...

Caro Anonimo,ancora una vota dici solo CAVOLATE sul vice-presidente e sul vice-comandante.Forse sei arraggiato perchè non danno peso alle CAVOLATE che tu e quelli del giornalino scrivete?E' inutile che li sfidi!Io li conosco bene e quelli nemmeno Vi calcolano!Come ho i miei dubbi su cosa dici che affermano.Sei proprio un idiota e loro,per quanto li conosco, non cadranno mai sotto le tue provocazioni Bugiarde.Altro che verità!E' vero che il signor Lucido scorazza per il paese a volte senza casco e prende qualche senso unico.Come tutti d'altronde!E' un LIBERO cittadino e sa a cosa va incontro se trasgredisce le leggi!Ed è LIBERO di trasgredire come tutti gli altri , quando lo fermeranno le FORZE DI POLIZIA gli ima le vorresti rimproverare o contestare .. cosa?Fa solo il suo lavoro e lo potrebbe fare meglio se non fosse di Isola, al posto di andare a chiamare le persone pure dentro il bar per far spostare l'auto!Lei DEVE solo scrivere.Prevenire se si trova sul luogo, tollerare se è possibile e contestare le infrazioni accertate.E' il suo dovere.Adesso chiudo che non ho più tempo da perdere con le tue stupidaggini.

Anonimo ha detto...

Questa mattina ho letto ancora una volta che vengono dati soldi all'arch d'arpa da parte del comune per la responsabilità dell'ufficio tecnico.
vi chiedo signori portobello aiello cutino bologna e amministratori tutti è mai possibile tenere a libro paga un consulente a cui è stato contestato e giustamente sospesi i lavori (perchè non ha osservato le leggi)su un immobile di cui lui risulta proprietario?.
Lui stava eseguendo i lavori senza avere i nulla osta della sovrintendenza e dal genio civile e inoltre i lavori che si stavano eseguendo non rispettavano il vincolo dei 150 metri dal mare.
Come responsabile dell’ufficio tecnico dobbiamo pensare che è tenuto a conoscere le leggi.
Pensava forse ad una sorta di impunità?
I carabinieri non sono stati dello stesso parere e gli hanno fatto il verbale di contestazione che hanno mandato al come per conoscenza..
Può il comune continuare ad avere questo rapporto visto la contestazione di reato in corso?
Non è ora di dare il buono esempio?
TUTTI DOBBIAMO RISPETTARE LE LEGGI

Anonimo ha detto...

E la vigilessa ed i suoi colleghi?anche loro, qualche volta, non usano il casco o posteggiano in doppia fila.LIBERI di farlo.Pagheranno anche loro le multe.Ma a voi che state a rompere tutto il giorno perchè fannulloni Che Ve Frega?

Anonimo ha detto...

Ma che volete da Sandro d'Arpa?Licenziatelo Voi se ne siete capaci.Andate al municipio e protestate.yeeuq

Anonimo ha detto...

NON SI CAPISCE TUTTA QUESTA DIFESA DEL CAPITANO E VICE PRESIDENTE LUCIDO E DELLA VICE COMANDANTE DEI VIGILI URBANI
PUO' DARSI CHE QUALCHE PECCATUCCIO
L'HANNO COMMESSO DAVVERO NELLE LORO PUBBLICHE FUNZIONI
COME SI DICE VIZI PRIVATI E PUBBLICHE VIRTU'

Anonimo ha detto...

nessuno difende nessuno!Pensa ai tuoi vizi privati e pubbliche virtù!(se ne hai)

Anonimo ha detto...

certo che tu di vizi ne hai e come ......li sanno tutti....ancora evidentemente non sie soddisfatta....

Anonimo ha detto...

si dice dolce "cheri" che certi giochetti li fai proprio in divisa

amici ha detto...

Ma perchè vi rivolgete a chi nemmeno vi calcola?Non sono loro che rispondono ma amici in comune che sanno quanto pesate voi e loro.E poi abbiate rispetto per le istituzioni!Volete o non volete il vice-comandante e suo marito sono delle istituzioni.Voi o noi che scriviamo proprio no.

Anonimo ha detto...

MARITO & MOGLIE NE HANNO COMBINATO DI TUTTI I COLORI ALTRO CHE ISTITUZIONI QUELLO CHE TOCCANO E TRASFORMATO IN DENARO CONTANTE
IN NERO

amici ha detto...

veramente voi che scrivete ne combinate di tutti i colori e poi sono i fatti che contano non le PAROLE, PAROLE, PAROLE e fanno bene che vi ignorano.Anzi preoccupatevi di quello che scrivete.So di certo che qualcuno ha fatto denuncia alla polizia postale.Poi ridete!

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

OPERE ABUSIVE REALIZZATE SU UN’AREA RICADENTE NELLA FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE DELLA SIGNORA CATALDO LAURA.
Si tratta di costruzioni abusive ricadenti in area cimiteriale (pertanto non sanabile) per le quali, nonostante le risultanze dell’aerofotogrammetria, le quali escludono che le opere siano state realizzate prima del 1942, la Ditta aveva ottenuto la revoca del sequestro preventivo disposto dall’A.G.
Ordinanza 4 maggio 1996 il Giudice Montalbano Giacomo con cui si disponeva il dissequestro
Degli immobili.
L’esame comparato dello stralcio aerofotogrammetrico scala 1:200 effettuato il 31. ottobre 1992 con lo stralcio aerofotogrammetrico effettuato nel 1981 mette in luce che in entrambi i rilievi non risultano posizionate le costruzione in questione.
Ne consegue che il Giudice Montalbano Giacomo ha emesso l’ordinanza di dissequestro sulla scorta di dichiarazioni verosimilmente mendaci da parte della ditta alla quale vanno imputate le responsabilità di cui all’art 4 della legge n 15/68.
Le costruzioni non sono sanabili in quanto le stesse ricadono in area di rispetto cimiteriale, fascia di rispetto costiero e sede stradale; conseguentemente è applicabile la normativa ex L.R. n 7 del 29.2.80 e successiva circolare n 2dell’assessorato reg.le ter. Ambiente sulla inammissibilità della sanatoria e conseguentemente sul successivo rilascio della concessione edilizia.
La nota prot del maggio 1996 del Sindaco chiede “di conoscere se per le opere in questione sia stata presentata istanza di condono..” forse dimenticando o ignorando la nota del responsabile del procedimento 3581 del 1996 “la non sanabilità dlle opere di cui la ditta aveva presentato istanza di condono edilizio.

Anonimo ha detto...

......chi continua a scrivere porcate gratuite su questo blog mi auguro di cuore possano venirgli presto a mancare genitori...figli ed affetti .....se ne hanno....

Anonimo ha detto...

ISOLA Blitz dei Cc al Comune

SANATORIE EDILIZIE E ASSETTO URBANISTICO SEQUESTRATI ATTI

Isola delle Femmine I carabinieri della polizia giudiziaria, su mandato del sostituto procuratore Nicola Aiello, hanno sequestrato decine di fascicoli riguardanti sanatorie edilizie e assetto urbanistico.
Si è così arrivati ad una svolta, dopo un braccio di ferro tra l’amministrazione comunale del sindaco Stefano Bologna Stefano Bologna Stefano Bologna e il responsabile dell’ufficio sanatoria, architetto Giovanni Albert, a cui l’amministrazione comunale addebitava responsabilità in merito alla scarsa produttività dell’ufficio.
Albert ha risposto con un esposto inviato all’assessorato regionale Territorio, denunciando presunti interessi di amministratori comunale. L’ispettore inviato dalla Regione gli avrebbe dato ragione.
La vicenda di Isola è simile a quella di altre undici amministrazioni comunali, quasi tutte della fascia costiera, e su undici (7 dell’Ulivo e 4 del Polo) esisterebbero all’assessorato regionale documenti ispettivi dello stesso tenore, che riguardano soprattutto le zone di inedificabilità assoluta, dove da tempo si doveva procedere alle demolizioni.
Solo a Carini, che non è tra i comuni oggetto di ispezione, ci sono 571 fabbricati nella fascia dei 150 metri, e secondo il consigliere Nicastri (Ccd) sono tutti da demolire.
E non solo non si è fatto nulla, ma si sarebbe continuato a rilasciare certificati di destinazione urbanistica senza cenno alla situazione.
Della vicenda si è recentemente interessato a Palermo un convegno di notai, i quali hanno segnalato di avere effettuato tanti trasferimenti di proprietà che ora risultano nulli.
Enrico Somma “Las Sicilia”
1 giugno 1997

Anonimo ha detto...

si dice dolce "cheri" che certi giochetti li fai proprio in divisa
....... porcellona.......

Anonimo ha detto...

Operazione "Fiato sul collo"

Iniziamo oggi a monitorare l'operato dei nostri dipendenti al consiglio comunale.

L'operazione "Fiato sul collo" parte oggi



La nostra presenza sarà una sorpresa.

un amico di ciampolillo ha detto...

Certo, Sig. Ciampolillo che Lei ha dei clienti nel suo Blog, davvero speciale.Ignoranti, presuntuosi,molestatori a titolo gratuito,. fannulloni , morti di fame e vigliacchi, in tutti i sensi.Usano il suo blog per sparare cavolate a raffica contro l'amministrazione e le persone che lavorano.Hai attivato qualcosa che è divenuto deleterio e vergognoso per te, proprietario del blog,e per tutti i cittadini di Isola.Ma la gente di tutto il mondo che ne pensa di te, del nostro paese e di questa gente inutile che si permette di offendere?Le consiglio vivamente di mettere in evidenza il VADEMECUM sull'uso dei Blog con la relativa legge.La saluto Sig. Ciampolillo, si ricordi che lei ha vissuto al Nord e questa opportunità che lei ha dato non l'ha capita nessuno.Il Blog può servire anche ad esprimere liberamente opinioni non serve sicuramente ad insultare la gente.VERGOGNATEVI!"io non ho paura della cattiveria dei malvagi, ma del silenzio degli onesti"diceva M.L.King.Quindi gran massa di ignoranti preoccupatevi del silenzio degli onesti.

Anonimo ha detto...

AMICO DI CIAMPOLILLO COMPLIMENTI PER QUELLO SCRIVE DIMOSTRI CHE AL BLOG SI RIVOLGONO GENTE CHE VUOLE SAPERE LA VERITA PER MOLTO TEMPO NASCOSTA AGLI ISOLANI

Anonimo ha detto...

SIGNORI ALMENO BOLOGNA HA FATTO ASSUMERE 30 PECARI AL MUNICIPIO + ALTRI 2 C....ONI CHE A MENO DI CLAMOROSI EVENTI?????? SI TROVANO ANCORA LI DENTRO E VERRANNO ASSUNTI A BREVE SEMPRE GRAZIE AL SIG. BOLOGNA. GLI ALTRI SINO AD ORA CHE CAVOLO HANNO FATTO??????NULLA NIENTE DI NIENTE DI NIENTE DI NIENTE SOLO LE LORO MEGAVILLE!!!!!

Anonimo ha detto...

RICORDATI CHE BOLOGNA HA FATTO SOLDI ....CON LA CARICA di sindaco E PER QUIESTO CHE VUOLE FARE IL SINDACO DI NUOVO PERCHE SA QUELLO CHE HA PERDUTO IN QUESTI ANNI DI SINDACO PORTOBELLO
NESUNO FA niente per niente e questo e il credo di bologna
leggi quello che dice ALRBERT L'uucio tecnico era gestito da BOLOGNA Ti spieghi il perche

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
amici dei vigili ha detto...

..veramente caro anonimo Ferrante e Li Vigni non erano spazzini insieme.Sei poco informato ma molto stupido,oltre che fannulloe ed ignorante.

Anonimo ha detto...

Caro AMICO COMPAESANO "non se ne puo' più...non se ne può più" secondo me hai ragione però ti faccio notare che grazie a questo blog che voglio ringraziare personalmente, veniamo a sapere pubblicamente di quanto sono corrotti i nostri amministratori vecchi e nuovi, pensa che mai siamo riusciti a dire in tanti isolani ANDATE A FANC___tutti AMMINISTRATORI VECCHI E NUOVI e non provate più a venire a chieder il voto. grazie signore ciampoilillo giuseppe hai avuto le palle contro questi grandi truffaldini. Ciao compaesani isolani ci vediamo in piazza a dire basta andate tutti via anche i partaborse o portavoti.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Pino Ciampolillo ha detto...

Caro amico come puoi immaginare io Giuseppe Ciampolillo non ho problemi di anonimato il motivo è abbastanza semplice:
E' GIUSTISSIMO
denunciare tutti i fatti e misfatti che arrecano danno al buon funzionamento della macchina amministrativa;
E' GIUSTISSSIMO
denunciare chiunque approfittando della sua posizione di amministratore RUBA e si ARRICCHISCA illecitamente;
E' GIUSTISSIMO
denunciare chi non paga le tasse e usufruisce dei servizi finanziati da chi paga le tasse;
E' GIUSTISSIMO
pagare TUTTI acqua, I.C.I.,rifiuti, abbonamento tv, tassa suolo pubblico, insegne pubblicitarie;
E' GIUSTISSIMO
firmare ed assumersi la RESPONSABILITA' di quello che si denuncia;
SONO contro l'anonimato;
SONO contro chi accusa non il contenuto di ciò che dice o scrive ma chi lo dice o chi lo scrive;
QUINDI CARO AMICO APPROFITTA VOMITA ANCHE TE QUELLO CHE HAI DA DIRE E SE RITIENI OPPORTUNO FIRMA PURE. sONO SICURO CHE QUELLO CHE DICI E' UNA MEZZA VERITA'.
Tu lo sai che anche la bugia è una mezza VERITA'?
Per questo penso che tutti i commenti che appaiono sono importanti e contengono delle mezze VERITA', che ci fanno capire chi siamo, come siamo e dove andiamo.
Io Pino Ciampolillo HO BISOGNO di capire!
TROPPE sono le mezze verità non dette!
IO NON METTERO' MAI NESSUN PALETTO AI COMMENTI!
Ciao Pino Ciampolillo
Via Sciascia 13
90040 Isola delle Femmine

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

CHI SI RICONOSCE TRA I CALUNNIATI DIMOSTRI CON I FaTTI CHE SONO CALUNNIE OPPURE SI STIA ZITTO
CHE BOLOGNA PORTOBELLO Aiello i vigili urbani e l'uffico tecnico non sono dei santi si sa ma non si deve dire se questo e dannegiare l'onorabilita di questi signori ebene che vendono 1000 blog come questo

Anonimo ha detto...

Uno studio tedesco conferma che le chiacchere hanno più effetto di ciò vediamo con i nostri occhi
Centoventisei studenti-cavia dimostrano il potere delle dicerie nella vita d'ogni giorno
"Il pettegolezzo è una verità
Due su tre credono al gossip"


Il pettegolezzo è più potente della verità: lo dimostra uno studio scientifico tedesco
ROMA - Cantava De Andrè: "La maldicenza insiste, batte la lingua sul tamburo". L'aveva già capito il cantautore genovese che il pettegolezzo è più potente della verità. I ricercatori del Max Planck Institute lo hanno dimostrato: usando studenti-cavia, psicologi tedeschi hanno confermato che "il gossip ha più effetto di ciò che abbiamo visto con i nostri occhi".

Gli studiosi hanno coinvolto 126 studenti suddivisi in gruppi di nove ragazzi ciascuno, bersagliandoli di pettegolezzi sui giovani degli altri gruppi ed è emerso che le "cavie" tendevano sempre a credere di più alle maldicenze o alle lodi intessute da altri, piuttosto che a ciò che avevano potuto sperimentare di persona o che gia sapevano sul conto delle inconsapevoli vittime.

E non è tutto. Secondo la ricerca, i gossip non influenzerebbero solo i giudizi sulle star dello spettacolo, ma inducono anche opinioni e comportamenti della vita comune. "Una recente indagine - spiega Ralf Sommerfeld dell'istituto di Plön in Germania che ha condotto la ricerca presto pubblicata sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze PNAS - ha evidenziato per esempio che due persone su tre credono il gossip una fonte per apprendere nuove cose: non importa se i pettegolezzi alla fine siano veri o meno. Diventano la realtà".

Gli studiosi hanno seguito dall'inizio alla fine il processo di gestazione delle chiacchiere degli studenti e il percorso di trasferimento di queste chiacchiere e i comportamenti conseguenti del fruitore del pettegolezzo. In pratica, ad ogni studente è stata passata una chiacchiera, buona o maligna, su un altro studente e poi gli è stato chiesto se avrebbe avuto voglia o meno di lavorare con la persona oggetto del pettegolezzo.

Non solo, com'era ovvio aspettarsi, i ragazzi hanno tendenzialmente rifiutato di far coppia con coloro sui quali circolavano voci negativi, ma è emerso anche che la chiacchiera ha più effetto dell'informazione diretta sulla persona. Il 44% dei partecipanti infatti ha cambiato la propria opinione su una persona sotto l'influenza del gossip, anche quando le chiacchiere contraddicevano ciò che avevano visto di persona.

(15 ottobre 2007)

amci ha detto...

caro anonimo "studioso" di gossip, le persone perbene rimangono persone perbene, checchè ne dica il gossip.

Anonimo ha detto...

LE PERSONE PER BENE RIMANGONO PER BENE MA I POLITICANTI ISOLANI SONO PERSONE PER BENE O CASTA DI PRIVILEGGIATI
DATE UNA RISPOSTA

Anonimo ha detto...

LE PERSONE PER BENE FANNO BENE
LE PERSONE VOTATE AL MALE FANNO MALE
PERSONE CHE FANNO MALE A ISOLA CE NE SONO TANTE

Anonimo ha detto...

by amico Sicuramente non sei isolano peRchè NON sai CHE a isola con la BOCCA SI DISTRUGGONO PRINCIPLMENTE LE PERSONE PER BENE
e quelli che raccontano balle e fesserie vanno avanti perche sono capaci di prendere in giro il prossimo

ciampolillo ha detto...

Premesso che l'anonimato non è buon segno, quanto esposto dal deficiente
di turno non credo che ci riguardi.
Vada pure a fan culo lui e chi ritiene che siano interessanti le
minchiate deliranti che dice....

Pino Ciampolillo
Isola Pulita