Bertolt Brecht  : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”


Non mi piace
pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..


“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in  superficie “


Pino Ciampolillo

mercoledì, dicembre 19, 2007

FINANZIARIA 2008

Vai al Sondaggio sulla Italcementi http://isoladellefemminedaliberare.blogspot.com/




Approvata definitivamente la finanziaria dell’anno 2008 con 154 voti contri e 163 a favore.






La Finanziaria dalla A alla Z

21 dicembre 2007
Sconti su Ici e affitti, aiuti per chi non riesce a pagare il mutuo sulla prima casa e norme per contrastare il caro-benzina. Ma per le famiglie le novità non finiscono qui. Per quelle più numerose con almeno quattro figli viene concesso un bonus di 1.200 euro l'anno. Molte le modifiche anche in campo fiscale. Ires e Irap cambiano volto: calano le aliquote e arrivano nuove regole. I lavoratori dipendenti, inoltre, potranno sperare in una diminuzione delle tasse a partire dal prossimo anno. E ancora, dopo anni di dibattito, sbarca in Italia la 'class action', l'azione collettiva risarcitoria a tutela dei consumatori.

Corposo anche il pacchetto dei tagli ai costi della politica, dal quale sono previsti risparmi per circa 3,5 miliardi di euro in tre anni. Il prossimo governo sarà più snello con un limite massimo di 12 ministri e 60 componenti per l'intera compagine governativa e arriva un contenimento degli sprechi anche su consiglieri e assessori: viene ridotto il numero, le indennità e i gettoni di presenza. Si fissa poi un tetto agli stipendi dei manager pubblici e arriva una sanatoria per i precari della Pubblica amministrazione. Più fondi alla sicurezza e garanzie sui prezzi: nasce il cosiddetto 'Mister Prezzi' con il compito di vigilare anche sulle tariffe.



-- FAMIGLIE --


SGRAVI ICI: arriva uno sconto Ici sulla prima casa fino a un massimo di 200 euro. Niente beneficio a chi possiede ville, castelli o case di lusso. L'ulteriore detrazione, che si somma a quella esistente di 103 euro, equivale all'1,33 per mille della base imponibile Ici.Gli sgravi saranno estesi anche ai coniugi separati e divorziati.

SCONTI AFFITTI: arriva un'ulteriore detrazione Irpef sugli affitti a favore degli inquilini a basso reddito. Per i redditi fino i 15.493,71 sarà di 300 euro, scende a 150 euro per chi non supera i 30.987,41 euro.

BONUS FAMIGLIE NUMEROSE: in arrivo un bonus di 1.200 euro l'anno, sotto forma di detrazione mensile di 100 euro, per le famiglie con almeno quattro figli. Il beneficio andrà anche ai genitori separati e divorziati.

MUTUI:
aumenta del 10% il massimo detraibile per i mutui sulla prima casa. Inoltre, chi non riesce a pagare la rata del mutuo può chiedere la sospensione dal pagamento per non più di due volte e fino a 18 mesi. Arriva anche una sorta di 'piano di salvataggio' sui mutui, legato ai rischi dell'incremento dei tassi di interesse. Chiarite anche le norme sulla portabilità.

ASILI E INABILI: anche quest'anno si potrà godere di una detrazione del 19% e la somma non potrà superare i 632 euro annui per ogni figlio. Previsti anche 30 milioni di euro l'anno dal 2008 per rideterminare gli assegni alle famiglie con membri inabili e orfani.

PIU' FONDI NON-AUTOSUFFICIENTI: il Fondo per i non autosufficienti viene incrementato di 100 milioni per il 2008 e di 200 per il 2009.

CONGEDI PER FIGLI ADOTTIVI: vengono estesi ai lavoratori dipendenti i congedi di maternità e parentale per i figli adottivi, come avviene per quelli biologici.

DETRAZIONI FIGLI A CARICO: viene introdotto l'obbligo di indicare in dichiarazione dei redditi anche il codice fiscale dei familiari a carico.

BUONI VACANZA PER POVERI: arrivano buoni vacanza per i più poveri.


-- IMPRESE --

MENO IRES E IRAP: dal primo gennaio l'aliquota Ires (l'imposta sui redditi delle società) calerà di 5 punti dal 33% al 27,5%. Di conseguenza viene ampliata la base imponibile. Si riduce anche l'aliquota Irap (l'imposta sulle attività produttive) che scenderà dal 4,25% al 3,9%. Dal 2009 la gestione sarà trasferita interamente alle Regioni.

RESPONSABILITA' SOCIALE: viene istituito il Fondo per la diffusione della cultura e delle politiche di responsabilità sociale delle imprese. La dotazione è di 1,25 milioni di euro l'anno dal 2008 al 2010.


-- LAVORATORI AUTONOMI --


FORFETTONE': un milione di imprenditori con un fatturato annuo sotto i 30 mila euro lordi saranno esonerati dal versamento dell'Ires e dell'Irap e pagheranno solo un forfait con un'aliquota al 20%.


-- LAVORATORI DIPENDENTI --

FONDO CALO TASSE: nasce un Fondo a cui destinare parte del tesoretto 2008 per ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti. Per le fasce più basse è previsto un aumento delle detrazioni non inferiore al 20%.


-- GIOVANI, DONNE E ANZIANI --

BONUS 'BAMBOCCIONI': lo sconto sugli affitti previsto per gli inquilini a basso reddito sarà più alto per i giovani, fra i 20 e i 30 anni, che andranno a vivere da soli lasciando casa di mamma e papà. Il beneficio sarà di 991,60 euro se il loro reddito non supera i 15.493,71 euro.

STAGE NEOLAUREATI SUD: arriva un finanziamento mensile (per sei mesi) di 400 euro per favorire lo stage di 30 mila neolaureati al Sud. Alle imprese che li assumono verrà assegnato un bonus di 3.000 euro.

STUDENTI FUORI SEDE: si prevede una detrazione d'imposta fino a un massimo di 500 euro l'anno.

IMPRENDITORIA FEMMINILE: il Fondo per la finanza d'impresa istituito dalla scorsa Finanziaria sosterrà anche la creazione di nuove imprese femminili.

VIA CANONE PER ULTRA 75ENNI: gli ultra settantacinquenni con un reddito sotto i 516 euro non pagheranno più il canone Rai.

-- CONSUMATORI --

CLASS ACTION: da giugno 2008 sbarca in Italia l'azione collettiva risarcitoria per i consumatori, cioè la possibilità per i soggetti portatori di interessi collettivi di partecipare a cause collettive contro società fornitrici di beni e servizi.

GRUPPI D'ACQUISTO:
pieno riconoscimento ai gruppi d'acquisto solidale e un regime fiscale più chiaro per consolidarli e prevenire eventuali interpretazioni differenti negli uffici tributari locali.


-- SANITA' --


TICKET: viene abolito anche per il 2008 il ticket sanitario da 10 euro sulle visite specialistiche e la diagnostica.

TALASSEMICI: arrivano le risorse per il 2008 a favore dei soggetti talassemici. La copertura finanziaria arriverà dall'aumento delle accise sui tabacchi.


-- COSTI POLITICA –-

TAGLIO MINISTRI: governo più snello, ma dal prossimo. Sarà ridotto il numero dei ministri e dei sottosegretari, ma vengono fatte salve le competenze. Il limite massimo sarà di 12 ministri e viene introdotto un tetto di 60 componenti per l'intera compagine governativa.

ADDIO COMUNITA' MONTANE: arriva una riduzione delle Comunità montane che diventeranno 'Unioni di comuni montani' composte da almeno 7 comuni. Saranno le Regioni a definire i criteri per il taglio.

ENTI RIFIUTI E ACQUA: verranno soppressi gli Enti d'ambito per il servizio idrico integrato e il servizio di gestione integrata dei rifiuti. Si tratta di 300-400 enti in tutta Italia.

TAGLIO CONSIGLIERI: dalle prime elezioni per il rinnovo di ciascun consiglio comunale e provinciale viene ridotto il numero dei consiglieri e diminuite le indennità e i gettoni di presenza. Il numero degli assessori si riduce da 16 a 12.

VIAGGI FACILI: addio a missioni e viaggi facili per consiglieri regionali, provinciali e comunali. L'indennità di missione viene sostituita con un rimborso forfettario.

STRETTA AUTO BLU: dal 2008 la cilindrata media delle autovetture di servizio non potrà superare i 1.600 centimetri cubici. Sono escluse le autovetture utilizzate dai Vigili del fuoco e quelle usate per servizi istituzionali di tutela dell'ordine, della sicurezza pubblica.

TAGLIO COMPENSI COMMISSARI: dal primo gennaio si riducono del 20% i compensi dei commissari straordinari del governo.

INDENNITA' MEMBRI PARLAMENTO: si prevede un contenimento delle spese per le indennità parlamentari: si sospende per un quinquennio l'adeguamento automatico dei relativi importi.


-- PUBBLICA AMMINISTRAZIONE --

PRECARI P.A.: arriva una sanatoria dei precari della Pubblica amministrazione. La stabilizzazione avverrà soltanto attraverso procedure selettive di tipo concorsuale. I co.co.co avranno più punti nei concorsi.

STATALI: per i contratti del pubblico impiego, relativi al biennio 2006-2007 e per il biennio 2008-2009, vengono stanziati 1,081 miliardi nel 2008, e 220 milioni a partire dal 2009.

P.A TELEFONA CON VOIP: da gennaio le amministrazioni centrali sono tenute a utilizzare i servizi Voip (voce tramite il protocollo Internet).

RAZIONALIZZAZIONE ACQUISTI P.A.: arriva una razionalizzazione del sistema di acquisti di beni e servizi da parte della pubblica amministrazione attraverso l'implementazione del sistema che fa perno sulla Consip.

CARTA IDENTITA' ELETTRONICA: slitta al 31 dicembre 2008 la data a decorrere dalla quale non è più consentito l'accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni, con strumenti diversi dalla carta d'identità elettronica e dalla carta nazionale dei servizi.

LIMITE A PRECARI NELLA P.A: dal 2008 il tetto di spesa consentito per il ricorso a personale a tempo determinato viene fissato al 35% della spesa sostenuta per le stesse ragioni nel 2003.

TAGLIO SPESA PUBBLICA: arrivano misure di contenimento e razionalizzazione della spesa pubblica.


-- SOCIETA' PUBBLICHE --

TETTO STIPENDI MANAGER: arriva un tetto agli stipendi dei manager pubblici. Le retribuzioni dei dirigenti non potranno superare quella del primo presidente della Corte di Cassazione (274 mila euro). Per la Banca d'Italia, le Authority e le amministrazioni dello il limite sarà doppio. Possibili 25 deroghe.

TAGLIO CDA SOCIETA' PUBBLICHE: sarà ridotto il numero dei componenti dei consigli di amministrazione delle società pubbliche: sarà ridotto a tre (se composti da più di cinque membri) e a cinque (se composti da più di sette). Nessun gettone di presenza per i componenti degli organi
societari. Il taglio non si applica alle società quotate.

STIPENDI CONDUTTORI RAI: tutte le retribuzioni dirigenziali e i compensi per la conduzione di trasmissioni in Rai devono essere rese note alla commissione parlamentare di Vigilanza.


-- ENTI LOCALI --

STRETTA DERIVATI: regole più stringenti sulla sottoscrizione da parte degli enti locali di strumenti finanziari derivati. Sarà il ministero dell'Economia a certificare la "conformità" dei contratti proposti dagli enti locali. I contratti devono basarsi sulla massima trasparenza.

PIANI RIENTRO DEFICIT: lo Stato darà un anticipo finanziario, fino a un massimo di 9,1 miliardi, ad alcune Regioni (Lazio, Campania, Molise e Sicilia) per estinguere i debiti contratti sui mercati finanziari fino al 31 dicembre 2005. La norma è introdotta in attuazione degli accordi sui piano di rientri dei deficit sanitari.


-- MEZZOGIORNO --

CREDITO IMPOSTA SUD: per i datori di lavoro che nel 2008 impiegheranno a tempo indeterminato giovani al Sud sarà concesso per il 2008, 2009 e 2010 un credito di imposta pari a 333 euro al mese per ciascun lavoratore. In caso di lavoratrici donne il credito d'imposta aumenta a 416 euro. Si stimano 40-50 mila nuove assunzioni.

VISCO-SUD: riparte nel 2008 la 'Visco Sud': il credito d'imposta per le imprese che investono nelle aree svantaggiate del Paese. Le risorse non utilizzate nel 2007 saranno destinate a un Fondo per interventi strutturali di politica economica.


-- SICUREZZA --

RISORSE: in arrivo 190 milioni di euro per il 'potenziamento della sicurezza e del soccorso pubblico' nel 2008. In arrivo anche 100 milioni di euro che permetteranno di comprare 4 Canadair per spegnere gli incendi boschivi. Altri 69 milioni saranno destinati al ripristino degli straordinari di carabinieri, polizia, gdf e vigili del fuoco.

FORZE ARMATE: arrivano risorse per la professionalizzazione. E viene istituito un Fondo, con uno stanziamento di 100 milioni, per le esigenze di funzionamento della sicurezza e del soccorso
pubblico.

FONDO LEGALITA': nasce il Fondo per la legalità finanziato con i beni sequestrati alla mafia.

VIGILI DEL FUOCO: arrivano complessivamente 89 milioni di euro: 30 milioni per i mezzi; 10 milioni per il patto per il soccorso, 49 milioni di euro per le assunzioni e la stabilizzazione dei precari.


-- PREZZI --

MISTER PREZZI': viene istituito presso il ministero dello Sviluppo economico il Garante per la sorveglianza dei prezzi e delle tariffe. Il Garante avrà il compito di riferire su eventuali anomalie al ministro dello Sviluppo economico che provvede, e se necessario formulare segnalazioni di segnalazioni all'Antitrust.

CARO-BENZINA: in arrivo misure per contrastare il `caro-benzina' dovuto all'aumento del prezzo del petrolio attraverso la sterilizzazione delle accise.

OSSERVATORIO: contro i rincari dei prodotti alimentari, viene affidato all'Osservatorio del ministero delle Politiche agricole il compito di verificare la trasparenza dei prezzi.


-- FISCO --

'MULTE PAZZE': in futuro non ci saranno più le multe 'pazze' che stanno perseguitando gli automobilisti. Dal primo gennaio 2008, gli agenti della riscossione non potranno più riscuotere le contravvenzioni per violazione del codice della strada se la cartella di pagamento non era stata notificata entro due anni dalla consegna del ruolo.

ODG RENDITE: approvato un ordine del giorno che impegna il governo a ripristinare l'aliquota unica al 20% nel ddl rendite all'esame della Camera.

VIA GOGNA FISCALE: stop alla 'gogna fiscale' del cartello apposto alla serranda dei negozi chiusi per mancata emissione degli scontrini fiscali. Resterà solo il suggello.

SCONTRINI: saranno necessarie, nell'arco di un quinquennio, quattro (e non più tre) contestazioni per la chiusura del negozio), e dovranno avvenire in tre giorni diversi.

STUDI SETTORE: sarà l'Agenzia delle entrate a fornire elementi di prova per avvalorare i maggiori ricavi o compensi derivanti dall'applicazione degli indicatori di normalità economica.

ASSUNZIONI AGENZIE ENTRATE: c'è l'impegno di assumere quasi tutti gli idonei all'Agenzia delle Entrate e all'Agenzia delle Dogane .

GDF: in arrivo per la Guardia di finanza un contributo di 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008-2009, per mettere in sicurezza il sistema di comunicazione e le dotazioni informatiche.

RICCOMETRO ANTI-FURBI: cambia l'Isee (l'indicatore di situazione economica equivalente) del nucleo familiare che consente di ottenere l'accesso alle prestazioni sociali come gli sconti sulla tassa dei rifiuti o quelli per gli asili nido. Viene attribuito all'Agenzia delle entrate il compito, ora dell'Inps, di calcolarlo.

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: confermato per il 2008 il bonus per le ristrutturazioni edilizie con una detrazione d'imposta del 36% della spesa sostenuta, usufruibile per redditi sotto i 48 mila euro.

5 PER MILLE: il governo proroga anche per il 2008 il 5 per mille dell'Irpef a favore della ricerca e delle onlus. Per il 2009 viene fissato un tetto di 380 milioni.

FRIGORIFERI: ancora per tre anni sarà possibile acquistare frigoriferi a basso consumo (non inferiore a classe A+) con uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto. Sgravi anche per pannelli solari e infissi.

BAR E TABACCAI: incentivi a bar e tabaccai per difendersi dai furti. Previsti crediti d'imposta (fino 3mila euro per i bar e fino a 1.000 euro per i tabaccai) pari all'80% delle spese sostenute per dotarsi di sistemi di videosorveglianza.

DISTRIBUTORI AUTOMATICI: i controlli a fini fiscali sui beni venduti dai distributori automatici di merendine e bibite saranno intensificati. I commercianti saranno tenuti a memorizzare le operazioni su supporto elettronico, distintamente per ciascun apparecchio.

NO TASSA SUCCESSIONE CONIUGI: anche i coniugi saranno esentati dall'imposta di successione e donazione per i trasferimenti d'azienda o rami di essa, di quote sociali e di azioni.

ASSEGNO DI MANTENIMENTO: viene introdotto un regime di favore per i contribuenti che percepiscono l'assegno di mantenimento a seguito di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento del matrimonio o di cessazione dei suoi effetti civili.

STUDI ASSOCIATI: viene riconosciuto un credito d'imposta per le spese relative al processo di aggregazione dei liberi professionisti che decidono di unirsi, in numero non inferiore a 4 e non superiore a 10, per formare uno studio associato.

WHITE LIST: le 'black list' per l'applicazione delle norme antielusive relative alle imprese sono sostituite da una nuova 'white list' basata esclusivamente sull'esistenza di un effettivo scambio di informazioni.

SALTA STRETTA SOCIETA' CALCIO: si allenta la stretta fiscale prevista inizialmente Finanziaria che avrebbe messo a rischio l'iscrizione al campionato per molte società di calcio. Viene cancellata, infatti, la norma della manovra che prevedeva che le perdite delle società sportive professionistiche potevano essere incluse nel regime previsto per le spese di rappresentanza.

INTERESSI PASSIVI: si allenta ulteriormente la stretta sulla indeducibilità degli interessi passivi nella tassazione del reddito d'impresa. Viene eliminato il limite temporale di 5 o 10 anni del riporto in avanti delle quote di interessi resi indeducibili e viene elevato il limite del 30% del Rol con l'aggiunta di una franchigia di 5 e 10mila euro annui in più.

SANZIONI REVISORI: arrivano sanzioni fiscali, fino al 30% del compenso percepito, per i revisori contabili. In caso di mancata sottoscrizione della dichiarazione dei redditi o dell'Irap si applica anche la sanzione amministrativa da 258 a 2.065 euro.

FRANCHIGIA IRAP: aumenta la franchigia Irap per le piccole imprese, passando dagli attuali 8.000 euro a 9.500 euro.

SOCIETA' IMMOBILIARI: una commissione 'ad hoc' studierà la semplificazione dei meccanismi di tassazione per le società immobiliari.

SIIQ: la soglia rilevante per le partecipazioni alle Siiq (società d'investimento immobiliare quotate) salirà dall'1% al 2%. L'opzione per il regime speciale civile e fiscale delle Siiq in fase di prima applicazione, deve essere esercitata entro il 30 aprile 2008.

IVA MASCHERE E BARDOTTI: Iva agevolata al 10% anche per gli spettacoli in maschera e non solo per quelli di burattini e marionette. Si prevede anche impossibilità di usufruire dell'Iva agevolata al 10% se si vendono asini, muli o bardotti. Ma solo se gli animali sono vivi. Iva agevolata anche per i premi delle corse dei cavalli.

CELLULARI: la detraibilità dell'Iva per i costi sostenuti per i telefoni cellulari utilizzati dalle imprese o dai lavoratori autonomi potrà arrivare fino al 100%.

CDP: le esenzioni d'imposta già previste in Finanziaria per le operazioni di credito a medio e lungo termine saranno estese anche alle operazioni di finanziamento da parte della Cassa depositi e prestiti per opere, impianti, reti e dotazioni destinati alla fornitura di servizi pubblici ed alle bonifiche.

RIMBORSI IRPEF E IRPEG: chi aspetta rimborsi di crediti Irpeg e Irpef da almeno dieci anni, dal primo gennaio 2008, potrà quanto meno ottenere la capitalizzazione annuale degli interessi.

AGENZIE FISCALI: dal primo gennaio 2008 i provvedimenti dei direttori delle Agenzie fiscali pubblicati sui rispettivi siti Internet avranno analoga efficacia alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

DEBITI FISCO: tre anni in più per pagare eventuali debiti con il fisco se le irregolarità sono state individuate dall'amministrazione attraverso un controllo 'automatizzato' o 'formale'

COMPRAVENDITE IMMOBILIARI: dall'anno prossimo anche chi acquista una casa messa sul mercato da una impresa costruttrice, e non solo chi vende, sarà responsabile nei confronti del fisco se dichiarerà un costo inferiore a quello reale.


-- ENERGIA E CLIMA --

INCENTIVI CIP6: viene chiarito definitivamente che gli incentivi Cip6 ai produttori di energia da fonti rinnovabili andranno ai soli impianti realizzati ed operativi, escludendo quelli già autorizzati, ma non ancora realizzati.

RINNOVABILI: arriva una riforma del sistema di incentivazione delle fonti energetiche rinnovabili. Si introducono misure per facilitarne la diffusione e la connessione. Si rafforza il coordinamento fra lo Stato e le Regioni e si rende più incisivo l'impegno degli enti locali e delle imprese per lo sviluppo delle energie.

PANNELLI SOLARI: arriva la proroga delle agevolazioni per la riqualificazione energetica degli edifici per l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale e altro per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2010.

BONUS CALDAIE: arriva un bonus del 55% per l'acquisto di caldaie ecologiche. Si prevedono anche sconti Ici dal 2009 su chi installa pannelli solari.

1 CENT PER IL CLIMA: un centesimo per il clima per ogni litro di carburante acquistato e per ogni 6 kw/h di energia elettrica consumata. Arrivano anche piste ciclabili al posto delle tratte ferroviarie dismesse e un Fondo anti 'eco-mostri.


-- IMMOBILI --

CENSIMENTO: al via una ricognizione degli immobili pubblici e affittati dalla P:A. Si prevede, in pratica, una sorta di censimento da parte di tutte le amministrazioni pubbliche dei beni immobili in loro possesso.

RISANAMENTO EDIFICI DA AMIANTO: viene istituito un Fondo per il risanamento degli edifici pubblici con l'obiettivo di eliminare i rischi per la salute pubblica derivanti dalla presenza di amianto.

RECUPERO CENTRI STORICI: un piano di recupero dei centri storici dei comuni con meno di 100.000 abitanti. Lo Stato si accollerà gli interessi dei mutui ventennali di importo fino a 300.000 euro contratti dagli Istituti di credito.


-- INFRASTRUTTURE E TRASPORTI --

STOP ARBITRATI APPALTI PUBBLICI: arriva l'esclusione dell'arbitrato per tutti gli appalti pubblici su lavori, servizi e forniture.

TRASPORTO:
arrivano misure volte al miglioramento del sistema di trasporto nazionale per favorire l'intermodalità e l'utilizzo di mezzi meno inquinanti. Interventi anche per affrontare i problemi di mobilità sulla A3 SA-RC e nella zona dello Stretto di Messina. Arrivano sconti Irpef per chi si abbona ai servizi di trasporto pubblico locale.

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: in arrivo risorse aggiuntive per il trasporto pubblico locale: 614 milioni di euro nel 2008, 651 nel 2009 e 651 nel 2010. Tra le misure previste: il riconoscimento alle Regioni a statuto ordinario della compartecipazione al gettito dell'accisa sul gasolio per autotrazione.

AUTOTRASPORTO: per i tir arrivano 70 milioni in tre anni (30 nel 2008 e 20 rispettivamente nel 2009 e 2010) e nasce un fondo destinato a sconti sui pedaggi. Inoltre, sull'accesso viene individuato un compromesso fra le vecchie norme sul passaggio delle licenze (uno lascia e un altro subentra) e la liberalizzazione 'selvaggia'.

TRENITALIA: stanziate le risorse aggiuntive, 104 milioni di euro, per il contratto di servizio di Trenitalia per i treni a media e lunga percorrenza e per i merci.


-- GIUSTIZIA --

SFORBICIATA GIUSTIZIA MILITARE: in arrivo una sforbiciata per la giustizia militare con la soppressione di numerosi uffici di primo e secondo grado e la riduzione dell'organico della magistratura militare con il passaggio dei giudici militari in esubero ai ruoli della giustizia ordinaria.

INTERCETTAZIONI: nasce un sistema unico nazionale delle intercettazioni telefoniche, ambientali e di altre forme di comunicazione informatica o telematica autorizzata dall'Autorità giudiziaria.

BPI: i 94 milioni di euro recuperati dalla Procura di Milano a seguito di illeciti finanziari commessi durante la vecchia gestione della Bpi saranno destinati a sostenere asili nido e spese di funzionamento della giustizia.


-- AGRICOLTURA E PESCA --

AIUTI E AGEVOLAZIONI: previste agevolazioni e incentivi fiscali. Il recupero degli aiuti alla pesca saranno restituiti in 14 rate annuali fino alla concorrenza del complessivo ammontare delle
somme percepite e degli interessi legali maturati.

FONDO VITTIME MARE: viene autorizzata la spesa di 500mila euro ad integrazione del Fondo per le vittime del mare per liquidare le richieste di indennizzo relative a eventi che si sono verificati nel triennio 2002-2004.


-- ESTERI --

ITALIANI A ESTERO: si stanziano fondi per le politiche di sostegno agli italiani all'estero e per la promozione dell'immagine dell'Italia all'estero.

POLITICHE MIGRATORIE:
1 milione e mezzo di euro per ciascuno degli anni 2008, 2009 e 2010 per consentire la partecipazione dell'Italia ai programmi finanziari dall'Unione Europea attraverso i fondi europei in materia migratoria.

G8 IN ITALIA: vengono stanziati 30 milioni di euro per il 2008 per l'organizzazione del vertice G8 in Italia previsto per il 2009 alla Maddalena.


-- WELFARE, PENSIONI E LAVORO --

MENO TASSE TFR: sarà ridotto il prelievo fiscale sul Tfr e gli arretrati, ma solo per quelli erogati dopo aprile 2008. Le nuove aliquote saranno definite da un decreto ministero dell'Economia che sarà emanato entro il 31 marzo 2008.

AMMORTIZZATORI SOCIALI: sì alla proroga degli ammortizzatori sociali. La norma dispone, nel limite di 460 milioni di euro (di cui 20 milioni di euro per il settore agricolo) a carico del fondo per l'occupazione, la proroga, entro il 31 dicembre 2008, della concessione di ammortizzatori sociali in deroga.

FONDI PROTOCOLLO WELFARE: vengono stanziate le risorse per l'attuazione del Protocollo del welfare.

ENTI PREVIDENZIALI: dal 2008 gli enti previdenziali pubblici possono effettuare investimenti immobiliari esclusivamente in forma indiretta e nel limite del 7% dei fondi disponibili.

VITTIME LAVORO: viene estesa agli orfani, o in alternativa al coniuge superstite di chi è morto sul lavoro la strada preferenziale del collocamento obbligatorio previsto per le vittime del terrorismo.

BUONO RIQUALIFICAZIONE CO.CO.CO: in arrivo 'buoni' per la formazione e la riqualificazione professionale dei lavoratori a progetto (co.co.co e co.co.pro) al fine favorire il loro ingresso nel mondo del lavoro.

LSU: altri 50 milioni di euro dal 2008 per la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili nel Sud.


-- SCUOLA E UNIVERSITA' --

SCUOLA: sarà ridotto di 2.000 unità il personale docente della scuola nell'anno scolastico 2008-2009. Viene introdotto un tetto per i docenti di sostegno, ma viene aumentato 10.000 unità le immissioni in ruolo del personale A.T.A. Si prevede anche una stretta sui corsi sperimentali.

UNIVERSITA': viene istituito un Fondo con una dotazione di 550 milioni per ciascun anno del triennio 2008-2010. Viene aumentato di 40 milioni di euro (per ciascuno degli anni 2008, 2009 e 2010) il fondo ordinario dell'Università per aumentare gli assegni di ricerca. Ma arriva un taglio di oltre 90 milioni per l'Università e la ricerca.

INSEGNANTI: in arrivo una detrazione del 19% delle spese sostenute per l'aggiornamento e la formazione nel 2008 dei docenti delle scuole anche non di ruolo con incarico annuale.


TLC, TV, CINEMA E SPORT

BANDA LARGA E DIGITALE TERRESTRE: nel 2008 per la larga banda sul territorio nazionale vengono stanziati 50 milioni di euro. Il Fondo per il passaggio al digitale viene incrementato di 20 milioni.

CREDITO IMPOSTA CINEMA: in arrivo incentivi fiscali a favore degli investimenti nella filiera del cinema, tramite crediti di imposta, sia per le imprese esterne che per le imprese interne alla filiera.

EDITORIA: viene integrata la disciplina relativa all'accesso ai contributi per l'editoria e viene stabilito che gli aiuti sono erogati in quote proporzionali all'ammontare del contributo spettante a ciascun avente diritto. Arriva un taglio dell'1% sull'editoria.

TV LOCALI: viene reso permanente il rifinanziamento annuale di 10 milioni di euro previsto per le televisioni locali.

RADIOTV: modifiche al testo unico sulla radiotelevisione. Le emittenti televisive dovranno riservare almeno il 10% alle opere europee realizzate da produttori indipendenti negli ultimi 5 anni, di cui il 20% di opere cinematografiche di espressione originale italiana, ovunque prodotte. La Rai riserva il doppio del tempo di diffusione.

PROMOZIONE SPORT: istituzione presso la presidenza del Consiglio del Fondo per lo sport di cittadinanza, per promuovere il diritto allo sport.




CROCE ROSSA: vengono confermati per la durata delle convenzioni i contratti a tempo determinato del personale della Croce Rossa nel settore dei servizi sociali e socio-sanitari.

ALTO COMMISSARIO: 1 milione di euro a partire dal 2008 per il potenziamento dell'attività dell'Alto commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione.

MICROMISURE:
i 30 milioni di euro per l'organizzazione del G8 nel 2009 potranno essere utilizzati in parte per la realizzazione di infrastrutture in Sardegna, in particolare alla Maddalena. Il contributo all'Accademia delle scienze del Terzo Mondo viene incrementato di 500 milioni. Stanziate altre risorse per la partecipazione dell'Italia all'Expo di Shangai 2010. Nasce un fondo di 3 milioni di euro per il triennio 2008-2010 per lo sport. Arrivano interventi anche per la salvaguardia della città di Venezia. E viene autorizzata la spesa di 1,5 milioni per il monitoraggio del rischio sismico.

FISCO
La legge finanziaria 2008 ha innovato in modo sostanziale la disciplina fiscale in materia di tassazione del reddito di impresa. Le novità più rilevanti riguardano la riduzione dell'aliquota Ires dal 33% al 27,5% e la riduzione dell'aliquota Irap dal 4,25% al 3,9% per le società di capitali; contestualmente si interviene per rideterminare la base imponibile ai fini fiscali. È importante sottolineare che anche le società di persone e le ditte individuali potranno beneficiare del taglio dell'aliquota Ires sulla parte di utili reinvestiti in azienda. Il vantaggio per tali aziende è immediatamente apprezzabile se si considera che oggi a queste si applica un'aliquota Irpef progressiva sino al 43% (...)
Come per l'Ires, anche per l'Irap, la Finanziaria 2008, dispone un abbattimento significativo - pari a circa il 10% - dell'aliquota ordinaria, che passa dal 4,25% al 3,9%. Anche in questo caso tale operazione è accompagnata da un allargamento della base imponibile, con effetti che si prospettano differenziati per tipologia di impresa. La Commissione Bilancio ha introdotto alcune modifiche in relazione alla determinazione della base imponibile Irap (...)
La finanziaria 2008 affronta in modo radicale il problema della semplificazione delle regole fiscali per le imprese(...)

AUTONOMIE TERRITORIALI
La drastica riduzione della tassazione sulla "prima casa" si configura come uno degli interventi più incisivi di riduzione della pressione fiscale attuati con la Finanziaria 2008. La Commissione Bilancio, con emendamento approvato a larga maggioranza, ha esteso l'applicabilità delle detrazioni Ici per l'abitazione principale al coniuge proprietario, ma non assegnatario della casa coniugale a seguito di provvedimento di separazione legale o divorzio. L'Ici è il principale cespite tributario dei Comuni, per questo è stato previsto un tempestivo rimborso ai Comuni delle minori entrate derivanti dalle ulteriori detrazioni Ici (...)
Al fine di razionalizzare e contenere i costi delle Comunità montane, la Commissione Bilancio ha previsto una sostanziale riformulazione del testo dell'articolo 25, affidando alle Regioni il compito di provvedere con legge al riordino della disciplina delle comunità montane entro sei mesi dall'entrata in vigore della legge finanziaria 2008. L'azione di riordino dovrà determinare, in ciascuna Regione, la riduzione della spesa corrente per il finanziamento delle comunità montane per un importo pari ad un terzo della quota loro destinata del Fondo ordinario per il finanziamento degli enti locali. La dotazione del Fondo medesimo viene ridotta di 33,4 milioni di euro per il 2008 e di 66,8 milioni per il 2009 (...)
Al fine di ridurre la spesa dei consigli circoscrizionali, comunali, provinciali e degli assessori comunali e provinciali, la Commissione Bilancio ha approvato una riformulazione del testo dell'articolo 26 della Finanziaria, come rinumerato dal Senato. La Commissione Bilancio ha previsto che le norme relative alla riduzione del numero massimo di assessori comunali e provinciali, entrino in vigore dalle prossime elezioni amministrative locali (...)

SICUREZZA E FORZE ARMATE

(...)Il nostro impegno si è sviluppato nel reperire e indirizzare risorse finanziarie per il personale chiamato a svolgere le funzioni proprie delle polizie, risorse per le nuove assunzioni e soprattutto risorse per il rinnovo degli strumenti necessari al potenziamento dell'attività della sicurezza.
Nella stessa direzione vanno gli interventi a favore dei Vigili del Fuoco e quindi dell'attività di soccorso pubblico. Queste in sintesi le misure che ricordiamo:
a) Risorse e misure per il personale. Per il biennio 2006-2007, i fondi per i miglioramenti retributivi del personale delle Forze armate e dei Corpi di polizia ad ordinamento civile e militare sono incrementati di 181 milioni di euro dall'anno 2008 e di 80 milioni di euro dall'anno 2009. Per il biennio 2008-2009, i fondi per i miglioramenti retributivi del personale delle Forze armate e dei Corpi di polizia sono incrementati di 78 milioni di euro per l'anno 2008 e di 116 milioni di euro per l'anno 2009. Su questa cifra del biennio contrattuale 2008-2009 il Governo e la maggioranza si impegnano ad intervenire successivamente per un suo incremento. Allo stesso personale, in aggiunta alle predette risorse e a decorrere dall'anno 2008, sono destinati 200 milioni di euro, da utilizzare per la specificità del lavoro delle forze dell'ordine nonchè per interventi in materia di buoni pasto e per l'adeguamento delle tariffe orarie del lavoro straordinario. Al Corpo nazionale dei vigili del fuoco sono inoltre destinati a decorrere dall'anno 2008, 6,5 milioni di euro con la finalità di migliorare la operatività e la funzionalità del soccorso pubblico e ulteriori 10 milioni per il Patto del soccorso tra lo Stato e le organizzazioni sindacali (...)
b) Assunzioni e mobilità esterna. Le cinque Forze di polizia sono autorizzate ad assumere personale entro un limite di spesa di 50 milioni di euro per l'anno 2008, di 120 milioni di euro a decorrere dall'anno 2009 e di 140 milioni per il 2010 (art. 146, comma 4). È autorizzata inoltre la spesa di 7 milioni per l'anno 2008, 16 milioni per l'anno 2009 e 26 milioni di euro per l'anno 2010 per la assunzione di personale con la qualifica di vigile del fuoco ed attraverso le procedure di stabilizzazione previste dalla legge finanziaria per l'anno 2007 (art. 14 comma 2, lettera a) (...)
c) Risorse strumentali. Per l'anno 2008, è istituito un fondo per le esigenze di funzionamento della sicurezza e del soccorso pubblico. La dotazione sale da 100 a 200 milioni di euro, di cui 40 milioni di euro per le specifiche necessità del Corpo nazionale dei vigili del fuoco (...)
Istituzione del Fondo per la legalità. Con l'articolo 41 bis a decorrere dall'anno 2008 è istituito, presso il Ministero dell'interno, il Fondo per la legalità alimentato dai beni mobili confiscati alla criminalità organizzata e finalizzato a rafforzare la legalità e migliorare le condizioni di vita in territori colpiti da criminalità organizzata di tipo mafioso, a finanziare progetti di potenziamento delle risorse strumentali delle Forze di polizia, al risanamento di quartieri urbani degradati ed alla diffusione della legalità.
Equiparazione delle vittime del terrorismo, della mafia e del dovere. Con l'articolo 41ter si stabilisce che dal primo gennaio 2008 “alle vittime della criminalità organizzata ed ai loro familiari superstiti nonché alle vittime del dovere e loro familiari” venga erogato, come succede per le vittime del terrorismo, un assegno vitalizio, non reversibile, di 1.033 euro mensili e che, in caso di decesso delle vittime sia previsto per i superstiti che hanno diritto alla pensione di reversibilità due annualità, comprensive della tredicesima mensilità, del trattamento pensionistico (...)

ENERGIA, AMBIENTE
(...) Molte misure sono e saranno necessarie, ma in questa manovra si rintracciano significativi passi in avanti, basti pensare alle misure previste dall'articolo 27 volte ad assicurare un'organizzazione e gestione del servizio idrico integrato e del servizio di gestione integrata dei rifiuti, attraverso la rideterminazione degli ambiti territoriali ottimali per la gestione dei servizi(...)

INFRASTRUTTURE
Il rilancio degli investimenti infrastrutturali e il miglioramento degli standard di efficienza e sicurezza nel sistema dei trasporti nazionali e locali, con una particolare attenzione per la mobilità a minor impatto ambientale, caratterizzano questa manovra finanziaria, in coerenza con gli impegni in tema di riduzione delle emissioni inquinanti assunti dal Governo, anche in ambito internazionale con la ratifica del protocollo di Kyoto .
Complessivamente, nell'ambito della Missione n. 13 - Diritto alla mobilità, sono stati previsti stanziamenti di oltre 3.600 milioni di euro per la gestione della sicurezza e della mobilità stradale, per lo sviluppo della logistica e della intermodalità, nonché dei sistemi portuali, per lo sviluppo del trasporto e della sicurezza nei settori aereo, ferroviario e marittimo (...)
Si istituisce il Fondo per la promozione e il sostegno allo sviluppo del trasporto pubblico locale, con una dotazione di 113 milioni di euro per l'anno 2008, 130 milioni di euro per l'anno 2009 e 110 milioni di euro per l'anno 2010, destinate all'acquisto di veicoli adibiti al trasporto pubblico locale e alla corresponsione di contributi per mutui contratti per lo sviluppo, nelle aree urbane, dei sistemi di trasporto pubblico (...)

CLASS ACTION
Particolare attenzione è dedicata alla tutela del cittadino consumatore, con l'introduzione della class action. L'azione collettiva risarcitoria", meglio conosciuta come class action, è uno strumento generale a tutela dei consumatori(...)
Viene allargata la platea dei possibili destinatari: si specifica infatti che sono “legittimate ad agire le associazioni e comitati che sono adeguatamente rappresentativi degli interessi collettivi” (...)

LAVORO
La Commissione Bilancio ha approvato alcune importanti modifiche che consentono di realizzare un incisivo intervento di riduzione progressiva della pressione fiscale e di incremento del reddito disponibile dei lavoratori dipendenti.
In particolare, è stato istituito apposito Fondo presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, dove saranno riversate le maggiori entrate permanenti ed assestate dell'anno 2008 che saranno destinate alla riduzione della pressione fiscale dei lavoratori dipendenti.
Tale riduzione sarà realizzata, a decorrere da periodo d'imposta 2008, attraverso l'incremento della detrazione d'imposta per i redditi da lavoro dipendente. Ulteriori incrementi della detrazione possano essere annualmente stabiliti dalla legge finanziaria.
C'è anche un altro intervento fiscale sul lavoro dipendente di grande importanza, quello sul Tfr. In particolare, il prelievo fiscale sui trattamenti di fine rapporto, il cui diritto alla percezione sorga a partire dal 1° aprile 2008, è ridotto in funzione di una spesa complessiva annua di 135 milioni nel 2008 e di 180 milioni di euro a decorrere dal 2009 (...)

PARI OPPORTUNITÀ
Il grande tema delle pari opportunità è presente nella finanziaria - oltre che con provvedimenti relativi alla famiglia volti ad incidere positivamente sulla loro vita e a facilitare il loro lavoro - con aiuti all'imprenditoria femminile e con due provvedimenti sull'introduzione del bilancio di genere per le amministrazioni statali, e sull'inserimento nel programma statistico nazionale delle rilevazioni statistiche di genere (...)

PROTEZIONE CIVILE E CALAMITÀ NATURALI
Di ampio respiro è l'intervento in materia di protezione civile, grazie soprattutto alle modifiche apportate dalla Commissione bilancio. È stato aumentato e meglio definito il contributo concesso ai comuni delle regioni Marche e Umbria. Inoltre, si prevede che alla cessazione dello stato d'emergenza, le regioni Umbria e Marche siano autorizzate, per la prosecuzione ed il completamento del programma di interventi, a contrarre mutui a fronte dei quali il Dipartimento della protezione civile viene autorizzato a concorrere con contributi quindicennali di 5 milioni di euro a decorrere dal 2008 (...)
Sono anche state introdotte disposizioni per la definizione agevolata delle somme dovute a titolo di tributi fiscali e contributi previdenziali, per gli anni dal 2002 al 2006, da parte di enti non commerciali che hanno una sede operativa in regioni Molise, Sicilia e Puglia.

PROTEZIONE CIVILE
Di ampio respiro è l'intervento in materia di protezione civile, grazie soprattutto alle modifiche apportate dalla Commissione bilancio. È stato aumentato e meglio definito il contributo concesso ai comuni delle regioni Marche e Umbria. Inoltre, si prevede che alla cessazione dello stato d'emergenza, le regioni Umbria e Marche siano autorizzate, per la prosecuzione ed il completamento del programma di interventi, a contrarre mutui a fronte dei quali il Dipartimento della protezione civile viene autorizzato a concorrere con contributi quindicennali di 5 milioni di euro a decorrere dal 2008 (...) Infine, vorrei sottolineare la previsione di uno stanziamento di ben 100 milioni di euro per l'acquisizione di velivoli antincendi atti a potenziare le azioni di contrasto e spegnimento degli incendi (...)

FAMIGLIE
Di grande rilievo e incisività sono gli interventi in favore delle famiglie. Anzitutto, per le famiglie numerose con almeno quattro figli a carico, viene riconosciuta una ulteriore detrazione pari a 1.200 euro annue.
Un successivo decreto del Ministro dell'economia e delle finanze detterà disposizioni per la fruizione di tale beneficio anche nell'ipotesi di incapienza (...)


http://www.dsonline.it/gw/producer/dettaglio.aspx?ID_DOC=44175



http://liberaisoladellefemmine.blogspot.com/2007/11/isola-delle-femmine-il-gruppo-insieme.html

2 commenti:

Pino Ciampolillo ha detto...

L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori.
L’autore del blog si impegna a cancellare nei limiti delle possibilità i commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze. Tali commenti non sono da attribuirsi all'autore del blog, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Qualora dovesse sfuggire la cancellazione di commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze lo si comunichi alla mail: isolapulita@gmail.com
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Pino Ciampolillo

Anonimo ha detto...

http://newes.camera.it/_dati/leg13/lavori/stenografici/sed698/s290.htm

Resoconto stenografico dell'Assemblea
Seduta n. 698 del 21/3/2000

ANTONINO LO PRESTI. Chiedo di parlare.
PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
ANTONINO LO PRESTI. Signor Presidente, non intendo riaprire l'interessantissimo dibattito che si è articolato poco fa, tuttavia, a proposito del ruolo e del potere dei parlamentari, nel sollecitare la risposta ad alcune interrogazioni, devo registrare come su tale fronte siamo davvero senza alcuna possibilità di incidere per avere risposte da parte del Governo a quesiti che, spesso, sono importanti e interessanti. I miei cahiers de doléances riguardano tutte le interrogazioni alle quali non è stata data risposta da parte del Governo, ma mi limiterò, in questa sede, a segnalarne un paio che ritengo importanti soprattutto per le gravi implicazioni di alcuni fatti da me denunciati.
La prima delle suddette interrogazioni per la quale chiedo al Governo una puntuale risposta, ancor più necessaria dopo quanto è accaduto al proposito in alcuni consigli comunali di paesi della provincia di Palermo sciolti per presunte infiltrazioni mafiose, è la n. 5-06829 del 12 ottobre 1999. Nella stessa ho chiesto notizie e chiarimenti in ordine ad una situazione verificatasi nel comune di Isola delle Femmine, nel quale la prefettura non è intervenuta benché fosse a conoscenza da diversi mesi dell'arresto di un noto personaggio mafioso e del legame di parentela dello stesso con uno degli amministratori del comune. Soltanto dopo che il sottoscritto ha scoperto la parentela ed ha presentato l'interrogazione, l'amministratore ha fatto fagotto e si è dimesso. Alla luce di quanto è accaduto in provincia di Palermo, anche in altri comuni dove i consigli comunali sono stati sciolti con una rapidità impressionante - e dove peraltro è stato successivamente dimostrato che le condizioni e i presupposti per arrivare allo scioglimento di almeno uno dei suddetti comuni (quello di Ficarazzi) erano falsi -, desidero capire con quale metro la prefettura di Palermo giudichi se un comune sia degno di attenzione per sospette infiltrazioni mafiose mentre un altro no.
Signor Presidente, chiedo al Presidente della Camera dei deputati di sollecitare il Governo a rispondere alla suddetta interrogazione. Non è possibile, infatti, che per ogni questione di tale importanza un deputato debba attrezzarsi per presentare interpellanze urgenti, con il limite di una al mese, raccogliere le firme di 30 colleghi e quindi rinviare sine die le risposte a quesiti molto significativi e importanti.
Cosa intende fare il ministro dell'interno? Si tratta di un'interrogazione per la quale chiedo una risposta in Commissione. Il ministro dell'interno intende fornirmi tale risposta? Vuole chiarire perché la prefettura non sia ancora intervenuta per il comune di Isola delle Femmine, nonostante la dimostrazione, anche attraverso le dimissioni dell'amministratore, del collegamento della stessa con la mafia. È vero o non è vero - aggiungo questa domanda a quella formulata nell'interrogazione - che ancora oggi i carabinieri di Isola delle Femmine inviano costanti rapporti alla prefettura, affermando che l'amministratore che si è dimesso, perché indicato come parente di un noto boss mafioso, continua a salire e scendere le scale del comune e a frequentarlo e che,
________________________________________
Pag. 65
________________________________________
nonostante i carabinieri abbiano sottolineato tutto ciò al prefetto, quest'ultimo non interviene?
Prego, quindi, la Presidenza della Camera di intervenire presso il Ministero dell'interno perché dia una risposta a questa interrogazione, nonché ad un'altra ancora precedente, del 23 febbraio 1999, che riguarda le indagini che la magistratura ha avviato a Palermo su presunti voti di scambio nelle elezioni comunali del 1997. I giornali ne hanno parlato, la magistratura indaga: io ho chiesto al ministro della giustizia di capire a che punto sono le indagini, ma dal febbraio 1999 è calato un velo di silenzio su quella vicenda.
Voglio sapere dal ministro della giustizia a che punto sono le indagini sull'utilizzo dei voti di scambio di cui è stata accusata una parte della maggioranza che in questo momento governa il comune di Palermo ed addirittura il sindaco in carica.
Chiedo al Presidente della Camera di intervenire presso i ministri competenti perché venga data risposta a queste domande. Noi vogliamo sapere a che punto sono le indagini sull'utilizzo dei voti di scambio nelle elezioni amministrative del 1997, di cui è stato accusato il sindaco di Palermo. Quest'ultima interrogazione, riguardante i voti di scambio, è la numero 3-03652 del 23 febbraio 1999.
PRESIDENTE. La Presidenza si farà carico di sollecitare il Governo.
Atti Parlamentari — 5001 — Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 19 LUGLIO 2002
ANGELA NAPOLI. — Al Ministro dell’interno, al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che: fin dal 1999 parlamentari di Alleanza Nazionale hanno presentato atti ispettivi per richiedere interventi adeguati al ripristino della legalita` , contro le infiltrazioni mafiose, presso amministrazione comunale di Isola delle Femmine; nonostante fin dal giugno del 2000, dopo particolari indagini, siano stati comprovati rapporti di parentela e di amicizia tra amministratori del comune in questione ed esponenti della criminalita` organizzata del luogo, il prefetto di Palermo non ha inteso disporre l’accesso previsto dal decreto ministeriale del 23 dicembre 1992; con lettera datata 13 settembre 2001 l’Associazione « Nuova Torre », rappresentata nel consiglio comunale di Isola delle Femmine, ha ribadito, al Ministro dell’interno pro-tempore le denunzie contenute nelle interrogazioni parlamentari presentate da altri deputati di Alleanza Nazionale, dando notizia di appoggi malavitosi profusi nei confronti dell’attuale sindaco durante le ultime elezioni amministrative del 24 giugno 2001; va ricordato che nella giunta comunale di quel comune c’e` stato, con delega ai lavori pubblici, il cognato di un noto personaggio arrestato con l’imputazione di associazione mafiosa nel contesto di una indagine volta a ricostruire la nuova mappa delle cosche palermitane; sembrerebbe che parenti dell’assessore in questione, poi dimessosi, e del presunto boss Pietro Bruno, individuato dagli inquirenti come capo zona di fiducia del boss superlatitante Bernardo Provenzano, dirigano presso il comune di Isola delle Femmine gli uffici anagrafe, elettorale, leva e segreteria, il che agevolerebbe l’assessore dimissionario ed il presunto boss mafioso ad acquisire ruoli preponderanti nella trattazione d’affari politiche edilizie; con lettera datata 8 gennaio 2002, il gruppo consiliare « Nuova Torre » di Isola delle Femmine ha segnalato al prefetto di Palermo l’omissione posta in essere dal sindaco del comune in ordine al rilascio dell’illegittima autorizzazione edilizia ex articolo 13, legge n. 47 del 1985, protocollo n. 827/Cc del 20 maggio 1999 (all’ex vice sindaco, oggi presidente del consiglio comunale) in assenza di N.O. della Soprintendenza ai beni culturali ed ambientali di Palermo ed il cui carteggio e` gia` in possesso della Prefettura; sempre il gruppo consiliare « Nuova Torre » con lettera datata 6 giugno 2002 ha ancora trasmesso, al prefetto di Palermo, il prospetto di n. 10 concessioni edilizie rilasciate, in costante violazione delle norme vigenti in materia, in favore di assessori, componenti o parenti dell’attuale maggioranza consiliare; al prospetto citato e` possibile evincere il rilascio della concessione edilizia n. 21 del 2001 del 14 maggio 2001 ai signori Puccio Rosaria Maria, Domenica e Salvatore, con istanza presentata, dal dichiarato procuratore Pomiero Giuseppe, e dalla concessione edilizia n. 13 del 2000 del 7 giugno 2000 alla signora Cataldo Rosaria, ma i relativi provvedimenti della Soprintendenza ai beni culturali ed ambientali e del Genio Civile sono intestati a Pomiero Giuseppe; i nomi di Pomiero Giuseppe, cosı` come quello del citato boss Pietro Bruno, risultano tra i soggetti economici ai quali e` stata effettuata la confisca di beni illeciti, il cui elenco generale e` stato allegato alla relazione della Commissione Parlamentare sul fenomeno della Mafia nella IX legislatura presentata alla Presidenza delle Camere il 16 aprile 1985 –: se, verificate le gravi notizie esposte dall’interrogante, non ritengano necessario ed urgente avviare le procedure per lo scioglimento del consiglio comunale di Isola delle Femmine. (4-03570)
XIV LEGISLATURA Ñ ALLEGATO B AI RESOCONTI Ñ SEDUTA DEL 10 APRILE 2002
LO PRESTI. Al Ministro dell’interno. Per sapere premesso che: nella scorsa legislatura e` stata presentata lÕinterrogazione 5-06839 del 13 ottobre 1999 con la quale si chiedeva quali iniziative il Ministero dellÕinterno intendesse adottare per garantire la legalita` e la trasparenza dellÕattivita` amministrativa del comune di Isola delle Femmine in provincia di Palermo, con specifico riferimento al pericolo di infiltrazioni nellÕambito della municipalita`; nessuna risposta e` mai pervenuta; le questioni denunciate con quell’ atto riguardavano la presenza della giunta comunale di Isola delle Femmine di un assessore, cognato di un presunto boss mafioso, tale Pietro Bruno, nei confronti del quale di recente la Corte dÕAppello di Palermo ha confermato la condanna penale (Giornale di Sicilia, del 16 marzo 2002); l’assessore in questione, ingegnere Rocco Raffa, si e` dimesso dopo l’arresto del cognato, ma risulta allÕinterrogante che continui ancora a frequentare il municipio; di recente il sindaco di Isola delle Femmine, Stefano Bologna, e` stato condannato a dieci mesi di reclusione per il reato dÕabuso d’ufficio (Giornale di Sicilia del 15 marzo 2002) : se, a seguito di fatti accaduti nel luglio del 1999 e di quelli verificatisi nel marzo del 2002 l’amministrazione dellÕinterno abbia svolto attivita` ispettive sul comune di Isola delle Femmine; quali iniziative intenda adottare il Ministro interrogato in merito alla condanna di primo grado, subita dal sindaco di Isola delle Femmine per garantire la legalita` e trasparenza dell’attivita` amministrativa del comune ed ovviare al pericolo di un aggravamento della crisi di credibilita` dell’istituzione locale e di infiltrazioni illecite nell’ambito della municipalita` . (4-02650)
OPERE ABUSIVE REALIZZATE SU UN’AREA RICADENTE NELLA FASCIA DI RISPETTO CIMITERIALE DELLA SIGNORA CATALDO LAURA.
Si tratta di costruzioni abusive ricadenti in area cimiteriale (pertanto non sanabile) per le quali, nonostante le risultanze dell’aerofotogrammetria, le quali escludono che le opere siano state realizzate prima del 1942, la Ditta aveva ottenuto la revoca del sequestro preventivo disposto dall’A.G.
Ordinanza 4 maggio 1996 il Giudice Montalbano Giacomo con cui si disponeva il dissequestro
Degli immobili.
L’esame comparato dello stralcio aerofotogrammetrico scala 1:200 effettuato il 31. ottobre 1992 con lo stralcio aerofotogrammetrico effettuato nel 1981 mette in luce che in entrambi i rilievi non risultano posizionate le costruzione in questione.
Ne consegue che il Giudice Montalbano Giacomo ha emesso l’ordinanza di dissequestro sulla scorta di dichiarazioni verosimilmente mendaci da parte della ditta alla quale vanno imputate le responsabilità di cui all’art 4 della legge n 15/68.
Le costruzioni non sono sanabili in quanto le stesse ricadono in area di rispetto cimiteriale, fascia di rispetto costiero e sede stradale; conseguentemente è applicabile la normativa ex L.R. n 7 del 29.2.80 e successiva circolare n 2dell’assessorato reg.le ter. Ambiente sulla inammissibilità della sanatoria e conseguentemente sul successivo rilascio della concessione edilizia.
La nota prot del maggio 1996 del Sindaco chiede “di conoscere se per le opere in questione sia stata presentata istanza di condono..” forse dimenticando o ignorando la nota del responsabile del procedimento 3581 del 1996 “la non sanabilità dlle opere di cui la ditta aveva presentato istanza di condono edilizio.

ISOLA Blitz dei Cc al Comune

SANATORIE EDILIZIE E ASSETTO URBANISTICO SEQUESTRATI ATTI

Isola delle Femmine I carabinieri della polizia giudiziaria, su mandato del sostituto procuratore Nicola Aiello, hanno sequestrato decine di fascicoli riguardanti sanatorie edilizie e assetto urbanistico.
Si è così arrivati ad una svolta, dopo un braccio di ferro tra l’amministrazione comunale del sindaco Stefano Bologna Stefano Bologna Stefano Bologna e il responsabile dell’ufficio sanatoria, architetto Giovanni Albert, a cui l’amministrazione comunale addebitava responsabilità in merito alla scarsa produttività dell’ufficio.
Albert ha risposto con un esposto inviato all’assessorato regionale Territorio, denunciando presunti interessi di amministratori comunale. L’ispettore inviato dalla Regione gli avrebbe dato ragione.
La vicenda di Isola è simile a quella di altre undici amministrazioni comunali, quasi tutte della fascia costiera, e su undici (7 dell’Ulivo e 4 del Polo) esisterebbero all’assessorato regionale documenti ispettivi dello stesso tenore, che riguardano soprattutto le zone di inedificabilità assoluta, dove da tempo si doveva procedere alle demolizioni.
Solo a Carini, che non è tra i comuni oggetto di ispezione, ci sono 571 fabbricati nella fascia dei 150 metri, e secondo il consigliere Nicastri (Ccd) sono tutti da demolire.
E non solo non si è fatto nulla, ma si sarebbe continuato a rilasciare certificati di destinazione urbanistica senza cenno alla situazione.
Della vicenda si è recentemente interessato a Palermo un convegno di notai, i quali hanno segnalato di avere effettuato tanti trasferimenti di proprietà che ora risultano nulli.
Enrico Somma “Las Sicilia”
1 giugno 1997