Bertolt Brecht  : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”


Non mi piace
pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..


“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in  superficie “


Pino Ciampolillo

sabato, ottobre 03, 2009

LEGALITA' E TRASPARENZA AMMINISTRATIVA



LEGALITA' E TRASPARENZA AMMINISTRATIVA



Articolo 21 Costituzione

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.


La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Articolo 3 Costituzione
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale [cfr. XIV] e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso [cfr. artt. 29 c. 2, 37 c. 1, 48 c. 1, 51 c. 1], di razza, di lingua [cfr. art. 6], di religione [cfr. artt. 8, 19], di opinioni politiche [cfr. art. 22], di condizioni personali e sociali.

Articolo 13 Costituzione
La libertà personale è inviolabile.
Non è ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, né qualsiasi altra restrizione della libertà personale, se non per atto motivato dell'autorità giudiziaria [cfr. art. 111 c. 1, 2] e nei soli casi e modi previsti dalla legge [cfr. art. 25 c. 3].

Articolo 18 della Costituzione
I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale [cfr. artt. 19, 20, 39, 49].

Papa: c'e' bisogno di governanti credenti e credibili
Oggi c'e' bisogno di responsabili politici ''credenti'' e ''credibili'', dediti ''non al proprio interesse egoistico, bensi' al bene comune''.

Dopo il caso del dipendente Arch Albert Giovanni che aveva esposto in ogni sede giuridica amministrativa la sua:
"LA VIA CRUCIS DELL'ARCHITETTO GIOVANNI ALBERT DIPENDENTE DEL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE",
(http://mafiazero.blogspot.com/2007/08/maiorana-e-il-figlio-scomparsi.html?showComment=1191772380000#c4104384207501943605)
si sta profilando un altro caso di persecuzione contro un dipendente che ha sempre dimostrato spirito di collaborazione e responsabilità di servizio. La nostra speranza che vengano immediatamente ristabilite ed attuate (così come leggi dispongono)
le giuste separazioni tra il potere politico ed il potere amministrativo. La carica amministrativa non può essere presa a pretesto per "vendette" o ritorsioni contro Dipendenti Cittadini Associazioni Consiglieri e Movimenti che esprimono liberamente le proprie opinioni e posizioni politiche.

La carica Amministrativa di un Sindaco non lo autorizza, durante le sedute consiliari a rivolgersi ad un Consigliere con frasi: ".......Tu stai zitto, Tu non parlare, Tu sei un semplice portavoce di......., nella vostra lista elettorale avevate un candidato (di cui ne ha menzionato il Nome e Cognome) appoggiato lui si da un mafioso............ " (seduta del Consiglio Comunale 28.9.09)


Avv Massimo Barrile

Via P.pe di Villafranca 10

tel 091332718 fax 09160922533

90141 PALERMO

Raccomandata a.r.

Allo spettabile U.P.L. di Palermo

Al Comune di Isola delle Femmine, in persona del Sindaco

Oggetto: Richiesta di collegio di conciliazione, ai sensi dell'art 65 del D.lgs n 165/2001


Il Signor Rappa Rocco Salvatore, nato a Isola delle Femmine il 31.03.1958, elettivamente domiciliato ai fini della presente procedura in Palermo, via P.pre di Villafranca n 10 presso lo studio Legale Avvocati Associati Massimo Barrile Roberto Croce e Giuseppe Mandalà con il presente atto, chiede che venga effettuato il tentativo di conciliazione dinanzi al Collegio di cui all'art 66 D.lgs 165/2001. All'uopo nomina quale proprio rappresentante l'Avv. Massimo Barrile con studio in Palermo, via P.pe di Villafranca n 10.


Espone sommariamente i fatti:



  • l'odierno istante è dipendente del Comune di Isola dele Femmine, inquadrato in categoria "D", posizione economica D1 del CCNL del comparto Regioni Automie Locali, con il profilo di Specialista Attività Amministrativa giusta determinazione del Capo Settore I Amministrativo n 458 del 31.12.2008;


  • fino al giorno 30.06.2009, l'istante ha svolto le funzioni di Responsabile del Servizio 4° Tributi percependo la relativa indennità di responsabilità;


  • inopinatamente, con disposizione di servizio prot n 986 del 03.08.2009, il Sindaco di Isola delle Femmine ha deciso che "nelle more di riorganizzazione dei Servizi e degli Uffici....,con decorrenza 01.08.2009, la SV presti la propria opera presso il 4° Settore di Polizia Municipale dove si occuperà della Gestione Amministrativa";


  • ad oggi lìistante non svolge alcuna attività presso il servizio 4° di P.M. non avendo ricevuto alcun carico di lavoro adeguato e in ogni caso corrispondente alla categoria e profilo professionale rivestiti;


  • sul punto, giova sin d'ora precisare che nella vigente dotazione organica del 4° settore "Vigilanza" non è previsto il profilo professionale di "istruttore direttivo amministrativo (di categoria "C"), talchè risulta del tutto evidente che l'istante sarà chiamato ad espletare mansioni sostanzialmente inferiori a quelle della categoria di appartenenza, con conseguente grave pregiudizio della professionalità e dell'immagine; ritenuto


  • l'illegittimità della impugnata disposizione di servizio prot n. 986 del 03.08.2009 con la quale il Sindaco di Isola delle Femmine ha deciso di trasferire l'istante al 4° Settore di Polizia Municipale sotto il profilo della assoluta incompetenza dell'organo politico ad adottare atti di gestione del rapporto di lavoro in violazione degli art. 4 e 5 del Dlgs n. 165/2001;


  • l'illegittimità della predetta disposizione di servizio sotto il profilo della carenza di motivate ragioni organizzative ed in palese violazione dei comuni precetti di buonafede e correttezza contrattuale;


  • che della motivazione dell'atto traspare l'intento punitivo e discriminatorio nei confronti dell'istante;


  • che l'atto di gestione impugnato si pone in violazione dell'art 52 Dlgs n 165/2001 secondo cui "il prestatore di lavoro deve essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o ale mansioni considerate equivalenti nell'ambito della classificazione professionale prevista dai contratti collettivi;


  • ed infatti, nella nuova posizione l'istatnte è in atto adibito a mansioni indubbiamente inferiori a quelle proprie della categoria "D" dal medesimo rivestita;


  • che, pertanto, l'illegittimo trasferimento dell'istante determina una permanente lesione dell'immagine e della professionalità che ci si riserva di quantificare in corso di giudizio; tutto quanto sopra esposto e ritenuto, il sig. Rappa chiede che il Sig. Presidente dell'U.P.L. voglia fissare la comparizione delle parti per il tentativo di conciliazione perchè in quella sede sia annullata e/o revocata la disposizione di servizio prot. 986 del 3.8.2009 adottata dal Sindaco di Isola delle Femmine nonchè ogni atto presupposto connesso e consequenziale; sia in ogni caso riconosciuto che la nuova posizione alla quale è destinato reca grave pregiudizio alla immagine e professionalità e, pertanto, avanza domanda di risarcimento di ogni danno subito e futuro sia patrimoniale che non patrimoniale in ogni sua dimensione; i tutto maggiorato di interessi e rivalutazione fino al soddisfo; Palermo, 11 settembre 2009 Signor Rappa Rocco Avv. Massimo Barrile


IL 3 LUGLIO 2009, IN PIENA FESTA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE, L'ARCH. D'ARPA SANDRO EMETTEVA A CARICO DELLA MOGLIE DEL DIPENDENTE COMUNALE SIG. RA PELLERITO ADA LILIANA ORDINANZA DI DEMOLIZIONE DELLA VERANDA REALIZZATA NEL LASTRICO SOLARE

(di cui riportiamo copia)

Ordinanza 29/R.O. 3.7.09




COPIA RICHIESTA ATTO DI CONCILIAZIONE PRESSO U.P.L. DI PALERMO







Cristiano Bevilacqua: L'URBANISTICA NELLA SUA EVOLUZIONE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/lurbanistica-nella-sua-evoluzione.html


MONITORAGGIO ABUSIVISMO EDILIZIO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/09/monitoraggio-abusivismo-edilizio.html

LICENZA EDILIZIA LA FATA MARIA ANTONIA TOIA LEONARDO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/01/licenza-edilizia-la-fata-maria-antonia.html

LICENZA EDILIZIA POMIERO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/licenza-edilizia-pomiero-maria-grazia.html

LICENZA EDILIZIA BRUNO ROSARIO GRECH
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/le-dimissioni-di-marcello-cutino.html

LICENZA EDILIZIA LO BELLO RALLO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/interrogazione-wind-shear-2003.html

LICENZA EDILIZIA GIAMBONA CATERINA
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/09/italcementi-sciopero-oltranza-dell_11.html

LICENZA EDILIZIA TINNIRELLO
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/05/la-battaglia-navale-di-portobello.html

LICENZA EDILIZIA SCALICI GIUSEPPE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/03/oggetto-autorizzazione-integrata-amb.html

LICENZA EDILIZIA IN VARIANTE CARDINALE
http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/03/undifettonelladonna.html

Nessun commento: