Bertolt Brecht  : “Chi non conosce
la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un
delinquente”


Non mi piace
pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da
digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi
perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle
persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..


“ Non c’è niente di più profondo di ciò
che appare in  superficie “


Pino Ciampolillo

mercoledì, agosto 19, 2015

Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata“

Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata“ 
Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata
Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday
Isola delle femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata .
Relazione al consiglio comunale del 30 luglio 2015 di giuseppe d'angelo, ufficio ambiente del comune di isola delle femmine.
La raccolta differenziata è iniziata il 26 febbraio 2015 con il servizio "porta a porta" della frazione organica del rifiuto prodotto da 20 utenze non domestiche partecipanti al progetto sperimentale di sensibilizzazione "Prove tecniche di raccolta differenziata" elaborato da Liberacqua Onlus.
Dopo avere stipulato il contratto con la SICILFERT srl di Marsala per il conferimento della frazione organica (85 euro t.) e della frazione verde (10 euro t.) l'Amministrazione Comunale ha attivato il funzionamento dell'isola ecologica di Piano Levante.
Tutte le procedure di gara sono state effettuate tramite il Consorzio CEV,Centrale di Committenza per l'approvvigionamento di forniture e servizi con componente energetica che opera per le acquisizioni di beni, lavori, servizi a favore dei propri consorziati.
Sono state effettuate diverse gare per aumentare le percentuali di raccolta differenziata.
Sono state stipulate direttamente le convenzioni con il CONAI e con i vari consorzi di filiera (COREPLA, COREVE, COMIECO, RILEGNO) per ricevere i contributi economici previsti dalla normativa vigente.
Sono state espletate tutte le procedure relative alla gara del piano ARO, che ha visto la partecipazione di cinque ditte, per mettere la parola fine alla gestione emergenziale dei rifiuti, ormai diventata ordinaria da troppo tempo.
Dopo cinque mesi di raccolta differenziata i cittadini e le utenze non domestiche ricevono i seguenti servizi e la corretta gestione dei rifiuti è diventata la normalità:
- ISOLA ECOLOGICA: cassone per gli ingombranti e cassone per il legno, con apertura da lunedì a sabato dalle ore 07.00 alle 12.00 e possibilità di prenotare il ritiro di ingombranti e della frazione verde.
- AREA PIANO LEVANTE: campane per il vetro, la plastica e carta/cartone;
- AREA LUNGOMARE DEI SARACENI: campane per il vetro e la plastica.
- CASSONE VERDE AREA PARCO GIOCHI COMUNALE: conferimento diretto da parte dei cittadini e ritiro previa prenotazione per quantitativi superiori alla media;
- SERVIZIO "PORTA A PORTA" PER LE UTENZE NON DOMESTICHE: umido, cartone, vetro e plastica. Alcuni servizi (umido e cartone ) vengono garantiti tutti i giorni, domenica compresa. Inoltre viene garantita anche la raccolta della frazione RSU.
- VIDEOSORVEGLIANZA DI TUTTE LE POSTAZIONI DEI CASSONETTI: servizio garantito dal Corpo di Polizia Municipale.
- PULIZIA DELLA SPIAGGIA LIBERA E DELLA SCOGLIERA: i 3 tratti di spiaggia libera in concessione al Comune vengono puliti tutti i giorni e la scogliera periodicamente grazie al cantiere di servizio regionale di venti unità.
- SERVIZIO DI SPAZZAMENTO: tutti i giorni nel centro storico e nella zona balneare, periodicamente in tutto il resto del territorio.
- Per concludere questa relazione occorre fornire i costi del servizio e i dati relativi alla raccolta differenziata ed una previsione di quello che si potrà e dovrà fare per raggiungere l'obiettivo della normativa regionale (65%).
TABELLA COSTI SERVIZIO DI RACCOLTA RSU E DIFFERENZIATA
CG - costi operativi di gestione - CGIND - costi di gestione del ciclo servizi RSU indifferenziati CSL - Spazzamento € 239.443,53
CRT - Costo raccolta e trasporto indifferenziato € 570.000,00
CTS - Trattamento,smaltimento RSU € 360.000,00
AC Altri costi € 158.400,00
CDG - Costi di gestione del ciclo di raccolta differenziata
CRD - Costo di raccolta differenziata € 101.040,40
CTR - Costi di trattamento e riciclo (al netto dei proventi di rd) € 16.000,00
CC - Costi comuni CARC - Costi amm.tivi dell'accertamento della riscossione e del contenzioso € 66.854,75
CGG - Costi generali di gestione € 50.485,46
CCD - Costi comuni diversi € 7.362,92
Costi d'uso del capitale CK - Costo d'uso del capitale € 20.207,94
Totale fabbisogno 2015 € 1.589.795,00
Totale 2014 € 1.744.222,62
Differenza € 154.427,62
Percentuale di risparmio prevista 9%
I DATI SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA (150 giorni)
PIATTAFORMA SER.ECO SRL :
VETRO (CER 150107) KG. 49.660
CARTONE (CER 150101) KG. 35.500
PLASTICA (CER 150101) KG. 6100
INGOMBRANTI (CER 200307) KG. 31.520
LEGNO ( CER 20138) KG. 24.600
TOTALE KG. 147.380
IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO SICILFERT SRL :
ORGANICO (CER 200108) KG. 95.400
VERDE (CER 200200) KG. 58.440
TOTALE KG. 153.840
TOTALE DELLE 2 PIATTAFORME KG. 301.220
TOTALE RSU (DISCARICHE) KG 1.213.774
TOTALE % differenziata 24,8 %
Occorre tenere presente che nel periodo estivo aumentano gli abitanti e l'apertura delle attività stagionali che non effettuano la raccolta differenziata in maniera corretta fa aumentare notevolmente il quantitativo di rifiuti RSU che vanno in discarica. Secondo le previsioni dell'Ufficio a fine anno si potrà raggiungere l'obiettivo di 500.000 kg. di raccolta differenziata e si dovrà attivare allo stesso tempo anche una riduzione dei rifiuti prodotti attraverso il compostaggio domestico e di comunità, che consentano ai cittadini di risparmiare fino al 30% della TARI.
La strada per raggiungere gli obiettivi di legge (65%) passa obbligatoriamente per il servizio "porta a porta" per tutte le utenze domestiche e per la tariffazione puntuale che consenta finalmente di far pagare meno ed in maniera rilevante chi più differenzia.
Giuseppe D'Angelo
Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/cronaca/isola-delle-femmine-raccolta-differenziata.html
 
2016 13 Maggio Bologna Sindaco Minafra Contratto d'Appalto Agesp Spa Verbale Di Consegna Delle Prestazioni
Processo per smaltimento illegale di rifiuti - La Sicilfert è già sotto processo a Marsala per smaltimento illegale di rifiuti. Nel procedimento risultano imputati Orazio Colimberti, ex direttore dell’area Sud dell’Aimeri Ambiente, il capo impianto del cantiere di Trapani Salvatore Reina, Michele Foderà amministratore di fatto della “Sicilfert”, Pietro Foderà, responsabile conferimenti Sicilfert, e Caterina Foderà, responsabile amministrativo della stessa azienda, che trasforma i rifiuti in fertilizzanti. Sono parti civili il ministero e l’assessorato regionale Ambiente. La nuova gestione dell’Ato Tp1, il comune di Marsala ma anche i comuni di Erice e Paceco.
Processo per truffa aggravata - Altro processo in cui si è finito imputato Pietro Foderà, succeduto al padre all’amministrazione dell’azienda, è quello per truffa aggravata. Secondo l’accusa, l’azienda marsalese che in contrada Maimone, tra Marsala e Salemi, trasforma rifiuti in concimi, avrebbe barato sul peso dei rifiuti conferiti dai mezzi dell’Aimeri per conto di diversi Comuni dell’Ato Tp1. A far scattare l’inchiesta, nel febbraio 2014, fu un esposto anonimo arrivato all’allora comandante dei Vigili Urbani di Marsala Vincenzo Menfi. Una lettera in cui si denunciavano scorrettezze nella pesatura dei rifiuti da trasformare in fertilizzanti per l’agricoltura. Seguirono, perciò, una perquisizione dell’impianto di compostaggio (a fine aprile 2014) e il sequestro delle carte relative alla pesatura dei rifiuti e delle attrezzature utilizzate per pesare i rifiuti arrivati con gli autocompattatori. Le bilance non erano truccate, ma è emerso che il peso lordo dei mezzi che trasportavano i rifiuti veniva memorizzato nel sistema e poi richiamato utilizzando il relativo numero identificativo, sostituendo, però, in diversi casi, il peso del mezzo in uscita con quello di un altro mezzo meno pesante. Con una “tara” minore, quindi, secondo l’accusa, il peso netto dei rifiuti in entrata risultava maggiore di quello reale. Sarebbe stato così alterato lo scontrino rilasciato agli autisti, sul quale era indicato un peso netto maggiore rispetto a quello effettivamente trasportato.
2017 24 MAGGIO ITALCEMENTI PRESENTA UNO STUDIO SUL RECUPERO ENERGETICO SIAMO ORGANIZZATI PER BRUCIARE I RIFIUTI NEL CEMENTIFICO AIA COF SERV 28 APRILE E 25 MAGGIO 2017
Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata Isola delle Femmine, paese pulito che fa la raccolta differenziata“ Agesp, AIMERI AMBIENTE, Bellolampo, CANNOVA, BONGIORNO SILVIA, CUFFARO, DI PASQUALE CLAUDIA, FODERA' PIETRO, LUPO, MARINO, MARSALA, MONTANTE, OIKOS, Orlando, Palermo, SABELLA CALOGERO, Report, SICILFERT, TMB,

Nessun commento: